We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Cosenza (Cosenza) - Giornate Fai a Cosenza alla scoperta delle origini della città nuova, con visite guidate da studenti-ciceroni


Anche a Cosenza sarà celebrata  la  XXI edizione delle Giornate di primavera del FAI, che si svolgeranno in tutta Italia sabato e domenica prossimi. Per  iniziativa  della delegazione FAI del capoluogo bruzio, con il patrocinio del Comune di Cosenza, è stata organizzata l'apertura di tre edifici, dedicati al tema "L'architettura a Cosenza fra Eclettismo e Modernismo", che sarà possibile visitare con la guida degli apprendisti Ciceroni del Liceo Classico "Bernardino Telesio", del Liceo Scientifico "G.B. Scorza" e del Liceo Statale "Lucrezia della Valle". Gli studenti, offrendo anche diverse "sorprese", illustreranno ai visitatori le origini di Cosenza nuova con la realizzazione di importanti opere, progettate fra il 1925 e il 1935, da famosi esponenti della cultura architettonica dell'epoca. Sarà l'occasione per conoscere un patrimonio ... a portata di mano, ma dalla storia spesso sconosciuta. In particolare, saranno aperti la Banca Popolare Cosentina in Piazza Valdesi (attuale Soprintendenza B.A.P. Province Cosenza,Catanzaro e Crotone), esempio di neoclassicismo semplificato progettato dall'arch. G.B. Milani, progettista di importanti edifici romani, come il Rettorato e diverse Facoltà della Sapienza; il Palazzo del Consiglio Provinciale dell'Economia Corporativa (attuale Camera di Commercio), la più importante opera del Movimento Moderno nel Meridione, progettata dagli architetti Giorgio Calza-Bini e Mario De Renzi e dall'ing. Franco De Luca; ed il Regio Istituto Magistrale in Piazza Amendola (attuale Liceo Statale "Lucrezia della Valle"), primo esempio di razionalismo compiuto, opera dell'ing. Gualano. Gli edifici, nelle due giornate di sabato 23 e domenica 24, saranno aperti dalle  10 alle 13 e dalle 15,30 alle 19,00. Le Giornate FAI di Primavera sono attese ogni anno da migliaia di persone desiderose di conoscere un po’ più da vicino la propria storia. Così viene sintetizzato lo spirito dell’iniziativa sul sito internet del Fondo Ambiente Italiano:   “Uscire di casa per un appuntamento speciale, che coinvolge il cuore e la mente. “Invadere” per una volta le città e sentirsi parte di una collettività che si riconosce nella cultura del nostro Paese. Vivere l’esperienza di tante storie diverse che raccontano un’unica grande storia, la nostra, attraverso capolavori dell’arte, ambienti meravigliosi e luoghi apparentemente familiari eppure sorprendenti. E “riconoscersi tra sconosciuti” grazie a questi sentimenti comuni, stati d’animo che ci fanno sentire più vicini gli uni agli altri. È ciò che succede durante la XXI Giornata FAI di Primavera, in programma sabato 23 e domenica 24 marzo. Una grande mobilitazione popolare che è diventata negli anni irrinunciabile per centinaia di migliaia di italiani e che ha coinvolto finora 6.800.000 persone. Quest’anno il FAI – Fondo Ambiente Italiano apre 700 luoghi in tutta Italia, spesso inaccessibili e per l’occasione eccezionalmente a disposizione del pubblico, con visite a contributo libero: chiese, palazzi, aree archeologiche, ville, borghi, giardini; persino caserme, centrali idroelettriche e un osservatorio astronomico.”

di Redazione | 19/03/2013

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it