We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Pescara (Pescara) - Aggiudicazione premio all’architetto Toyo Ito, il sindaco scrive un telegramma di congratulazione al professionista


“Ho personalmente inviato un telegramma all’architetto Toyo Ito per congratularmi, a nome della città di Pescara per il premio vinto, il Premio Pritzker, assegnato dalla Hyatt Foundation, un prestigio che va ad aggiungersi ai successi e ai riconoscimenti internazionalmente attribuiti al professionista da anni. Tutti siamo ben consapevoli del rilievo e della maestria di Ito e per tale ragione siamo convinti che lo spostamento della sua sfortunata opera pescarese, lo Huge Wineglass, sul nostro territorio dovrà avvenire garantendo comunque dignità e decoro alla struttura, rispettando al tempo stesso la volontà di Ito di non esporla più al centro della piazza principale della città, ma comunque rispettando anche quella parte della città che certamente non vuole che il manufatto venga ‘nascosto’, ma comunque vorrebbe continuarne a fruire”. Lo ha detto il sindaco di Pescara Luigi Albore Mascia (nella foto) commentando il riconoscimento attribuito ieri all’architetto Toyo Ito. “Ovviamente – ha detto il sindaco Albore Mascia – non può che fare piacere che un riconoscimento tanto prestigioso sia stato assegnato a un professionista che ha messo la propria inventiva e il proprio sapere anche a disposizione della nostra città, ideando la realizzazione del ‘Calice di vino’, un’opera purtroppo sfortunata visto il suo crollo a soli 64 giorni dalla sua installazione in piazza Salotto. Un incidente che ovviamente nulla toglie all’importanza e alla grandezza di Toyo Ito, che oggi ha ricevuto lo stesso premio attribuito addirittura nel 1998 all’architetto Renzo Piano e nel 1999 a Sir Norman Foster, quest’ultimo uno dei nomi emersi per la progettazione del futuro Teatro dell’Adriatico a Pescara. Si tratta di un premio istituito nel 1979 dalla Hyatt Foundation e paragonato oggi, per importanza, al Nobel, proprio perché il Premio Nobel non comprende il settore dell’architettura. Dopo aver ricevuto la notizia, ho personalmente inviato un telegramma all’architetto Ito per congratularmi del nuovo successo conseguito, dopo quello ricevuto alla Biennale di Venezia per l’allestimento del padiglione giapponese, un successo che corrisponde all’importanza di Ito e che oggi richiede un supplemento di impegno da parte della nostra amministrazione comunale a tutela del nome e della fama dell’architetto in merito alla futura destinazione dello Huge Wineglass, per il quale stiamo studiando una diversa collocazione sul territorio comunque consona e adeguata all’importanza dell’ideatore del ‘calice’. Ito, in realtà, già in più di una occasione ha addirittura disconosciuto la paternità del ‘calice’, sollecitando la sua rimozione affinchè non fosse più esposto nel centro della città, ritenendolo lesivo per la sua immagine. Per tale ragione la nostra amministrazione sta studiando una nuova collocazione che, da un lato ci consenta di ottemperare alla volontà del maestro Ito, ma al tempo stesso consenta ancora ai pescaresi di fruire di quel manufatto, che comunque oggi appartiene al Comune di Pescara e alla città intera e di cui oggi dunque, dopo il consenso del giudice al suo spostamento, possiamo di fatto disporre. Proprio attraverso l’avvocato dell’architetto Ito in Italia, Maria Alessandrini del Foro di Roma, siamo in attesa di conoscere le ultime determinazioni di Toyo Ito in merito alle possibili alternative individuate per la delocalizzazione del manufatto per poi procedere senza esitazioni”.

di Redazione | 19/03/2013

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it