We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Cariati (Cosenza) - Uno spettacolo di Amadeus e Lory dance per ricordare la maestra Nellina


di MARIA SCORPINITI - Hanno danzato per lei i ragazzi dell’Amadeus e della Lory Dance. Per lei anche tanti sentiti applausi. Gli amici di sempre hanno voluto, in questo modo, manifestare tutta la loro riconoscenza a Nella Ciccopiedi, meglio conosciuta come la ‘maestra Nellina’, indimenticabile fondatrice e presidente dell’associazione musicale “Amadeus”, scomparsa prematuramente un anno fa a causa di un male incurabile. L’omaggio affettuoso è stato reso alla donna e all’artista che non amava i clamori, ma che ha tanto dato alla comunità cariatese dedicando interamente la sua esistenza al teatro, alla musica, alla cultura, alla formazione dei giovani e, non ultimo, alla solidarietà. Era, infatti, anche ambasciatrice dell’Unicef, sempre in prima linea a sostegno dei progetti umanitari in difesa dei diritti dell'Infanzia. La serata in suo onore, intitolata “Un passo nel tuo cuore”, si è svolta il 7 marzo scorso nel cinema teatro comunale, gremito in ogni ordine di posto, ed è stata condotta con garbo dalla giornalista Anna Russo, da anni vicina all’associazione ed amica personale di Nellina. Sul palco è salito anche l’attuale presidente dell’Amadeus, Luigi Pignataro, il quale ha ricordato l’amore dell’artista verso la sua città, tanto da aver portato alto in tutt’Italia, nel 2004, il nome di Cariati con “La città senza regole”, lo spettacolo teatrale itinerante allestito nell’ambito del progetto Icaro promosso dalla Polizia di Stato. Negli ultimi tempi poi, ha ricordato il maestro Pignataro, era particolarmente fiera dell’ultima sua creatura, la compagnia amatoriale “Thalìa”, formata da un gruppo di persone adulte, dedite ad attività lavorative. “Questa comunità oggi è in festa per lei e lei è con noi”, ha affermato emozionato Pignataro nel momento in cui ha ricevuto, da parte del sindaco Filippo Sero, una targa alla memoria che, ha detto, avrebbe consegnato personalmente alla famiglia. Semplici, ma efficaci, le parole pronunciate nell’occasione dallo stesso sindaco e dalla delegata comunale allo spettacolo Assunta Trento, che hanno tracciato il ritratto di un’artista a volte incompresa per l’apparente spigolosità del suo carattere, ma che ha formato tanti ragazzi riuscendo a trasmette in loro quel rigore morale e quel rispetto per le regole necessari ad affrontare la vita futura. Infine, nei ringraziamenti, Loredana Argirò della Lory Dance ha accennato all’impegno e alla serietà di Nella, augurandosi di collaborare ancora, nel nome dell’arte, con l’Amadeus per altre belle iniziative. Le coreografie di danza classica e dei balli moderni, tra cui lo Zumba, sono state curate da Maria Antonietta Gencarelli, Raffaella Lettieri e Maria Gilda Piovaccaro. Hanno collaborato per la riuscita dello spettacolo l’amministrazione comunale, Anna Rosa De Nardo e il Dj Pugliese. Intanto, nei mesi scorsi, al primo cittadino di Cariati è già pervenuta una richiesta per l’intitolazione a Nella Ciccopiedi di una sala, dell’atrio o del piazzale del cinema teatro a riconoscimento dell’opera meritoria svolta nella comunità, tesa a diffondere la cultura artistica nelle sue varie forme e a creare occasioni d’incontro tra persone d’ogni età. Un omaggio doveroso e condiviso all’unanimità dai cariatesi a cui Nella ha veramente dato tanto.

di Redazione | 17/03/2013

Pubblicità

10 aprile decennale IonioNotizie.it vendesi tavolo da disegno studio sociologia Thun Rossano bcc mediocrati x50


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it