We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Crosia (Cosenza) - Creato l’inno dell’Istituto comprensivo. Composto dal professor Gabriele Palermo


di ANTONIO IAPICHINO - L’Istituto comprensivo di Crosia Mirto (comprende la scuola dell’infanzia, la primaria e la scuola secondaria di primo grado) ha il suo inno. L’ha fatto sapere con soddisfazione e orgoglio, il dirigente scolastico della scuola cittadina, Pina De Martino (nella foto). <<Noi siam le mura stabili del mondo quando è fragile, marciam con animosità verso la nostra età>>. Esordisce con questi versi il componimento dal titolo “La scuola siamo noi”, realizzato dal professor Gabriele Palermo, in collaborazione con i docenti di strumento musicale. A giudizio della dottoressa De Martino questo inno presto <<diventerà un imprescindibile simbolo di appartenenza alla nostra comunità scolastica>>. La stessa dirigente ha invitato tutti i docenti, e in particolare quelli di educazione musicale, a sensibilizzare gli allievi a memorizzarne il testo. Fra l’altro, a breve sarà diffusa anche la versione in inglese e francese. <<Noi siamo quelli impavidi>>, si legge nell’inno, <<che il vento voglion spingere con forza e generosità verso la libertà. Se ascolti la voce - del cuore – ti piace sicuro. Siam certi che forza ti darà>>. Secondo la dirigente De Martino <<la condivisione di un inno crea una sorta di “connessione emotiva”, un senso di appartenenza a una comunità, porta a coltivare rapporti significativi, a credere che i bisogni e gli obiettivi saranno soddisfatti e raggiunti con l’impegno dell’unione>>.

di Redazione | 15/03/2013

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it