We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Longobucco (Cosenza) - E' morta Maria Russo, memoria storica della comunità longobuchese


di FRANCESCO MADEO - E' volata in Cielo Maria Russo, “memoria storica” di Longobucco e soprattutto della Chiesa locale. Una donna per tanti versi non comune, con un carattere forte, forse non sempre facile. Conservo di lei molte immagini nell’album fotografico della mia vita, di fanciullo di Azione Cattolica, quando portavamo le fasce bianche, rosse e verdi, di giovane, di responsabile di associazione parrocchiale, fino a quando insieme ci è stato dato affidato, dall’indimenticato arciprete don Ciccio Godino, l’onere e l’onore di celebrare, in una bellissima manifestazione svoltasi presso l’asilo Boccuti, i cinquant’anni dell’Azione Cattolica di Longobucco. Conservo ancora le relazioni da noi svolte in quell’occasione, soprattutto la “sua” storia, raccontata con voce flebile e dolcissima, emozionante, una miniera di ricordi e di nomi, di uomini e donne straordinarie che hanno fatto la storia della nostra bella comunità, di tanti sacerdoti che si sono dedicati con amore spassionato alla nostra chiesa, di tante suore che hanno mantenuto viva la “loro” casa, offerta in dono da quella straordinaria donna che è stata Elvira Boccuti. Nei tanti ricordi, i racconti sull’esperienza vissuta da Lei e dalle “donne di Azione Cattolica”, in tempi difficilissimi, quando era difficile anche nel nostro paese testimoniare un’appartenenza cristiana e politica. Una donna comunque schiva, poco incline all’apparire ma, sempre presente, attiva, concreta, intelligente. Amava Longobucco e la Chiesa, a Lei ha dedicato la sua vita. Una storia quella di Maria Russo che non dovremmo far disperdere, anzi raccogliere insieme ai suoi ricordi per non far scomparire un passato ancor sconosciuto alla presente generazione e tramandarla alla futura. Le ultime sue immagini pubbliche sono legate alla realizzazione dell’altarino in occasione della Festività del Corpus Domini che lei soleva allestire al passaggio della processione. Il Signore, vivo nell’Ostia consacrata, che sostava presso la sua abitazione. Un attimo, una Preghiera. Quell’attimo e quella Preghiera che adesso Lei contemplerà in eterno davanti al suo Signore. Ne potrà ammirare, dopo le ultime sofferenze, il Volto, la Bellezza e trovare Pace, a Lui chiederà di proteggere questo paese e questa comunità, tanto amata". I funerali si sono svolti di mattina,  alle ore 10, come da lei stessa desiderato ed espresso in un testamento spirituale scritto anni fa. Lo stesso testamento è stato letto in Chiesa al termine delle esequie dalla signora Gina Celestino la quale le è stata vicina negli ultimi anni di malattia unitamente ad altre amiche. Nel testamento Maria Russo aveva espresso il desiderio di funerali privati, nella massima semplicità, senza manifesti, nè fiori, una bara semplice e nessuna foto sulla lapide. “Nessuno si senta triste della mia morte -ha scritto- la mia fede mi dice che non sarò più sola, vedrò per la mia volta il volto del mio babbo. Vi chiedo una preghiera, ne avrò bisogno, io pregherò per voi”.  I funerali sono stati concelebrati dal parroco don George unitamente a don Mosè Cariati, in rappresentanza di tutti sacerdoti di Longobucco che Maria Russo amava profondamente e per i quali offriva giornalmente le proprie preghiere.  L'omelia è stata tenuta da don Mosè il quale ha ricordato i tratti più salienti della personalità forte di Maria Russo, il suo attaccamento alla Chiesa che ha servito per tutta la vita. Un punto di riferimento per tutta la comunità -ha detto don Mosè- da cui dobbiamo trarre insegnamento per la nostra vita. Anche don George ha inteso ringraziare Maruia Russo per la sua testimonianza e la sua vita ricca di preghiere. La salma di Maria Russo ha sostato all'interno della Casa Boccuti, che ha ospitato da sempre le Suore e a cui lei era molto legata avendovi trascorso gli anni giovanili di impegno a favore della Chiesa, della comunità e soprattutto dei poveri.  

di Francesco Madeo | 06/03/2013

Pubblicità

Affittasi appartamento Via Nazionale (banner 300x170) vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 bcc mediocrati x50 IonioNotizie per la tua pubblicità


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2021 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it