We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Modena (Modena) - "Poesie della fine del mondo", ha vinto Piero Simon Ostan


È Piero Simon Ostan, nato nel 1979 a Portogruaro, dove vive, il vincitore del premio di poesia giovane dedicato ad Antonio Delfini. Si è svolta regolarmente, infatti, sabato 23 febbraio, nonostante la copiosa nevicata che stava imbiancando Modena, l’iniziativa “Poesie della fine del mondo, giovani per Delfini”, il premio poetico con il quale la città ha ricordato il suo più grande scrittore del Novecento proprio nel giorno del 50esimo anniversario della morte. Sfidando la neve, hanno raggiunto la Sala Grande della Galleria civica a Palazzo Santa Margherita una quarantina dei 50 giurati previsti, scelti tra i lettori della biblioteca che si erano autocandidati a partecipare. E la sala si è via via gremita di un pubblico particolarmente attento che si è meso all’ascolto dei cinque poeti under 35, selezionati tra i migliori emergenti di tutta Italia da una commissione di esperti di livello nazionale composta da Nanni Balestrini, Marco Bini, Matteo Fantuzzi e Matteo Marchesini. Intervallati dalle note del flauto di Hüsnü Burak Göçer e introdotti di volta in volta da Alberto Bertoni - poeta, critico e docente dell’Università di Bologna - Carlo Carabba, Isabella Leardini, Piero Simon Ostan e Mariagiorgia Ulbar hanno letto ciascuno i loro versi, mentre Alessandra Carnaroli, costretta a casa da una indisposizione, ha fatto pervenire le sue letture su un supporto audio digitale. Giurati, pubblico e organizzatori hanno concordato sulla qualità di tutti i giovani e delle poesie in concorso, ma dall’urna nella quale si poteva votare uno solo dei concorrenti, dalla maggioranza è stato scelto Ostan, che in apertura di serata è stato protagonista applaudito di una lettura di altre sue poesie. Nonostante la giovane età, Piero Simon Ostan, che usa anche il dialetto nelle sue poesie, può vantare in curriculum pubblicazioni e partecipazioni a manifestazioni di poesia importanti, nelle quali si è fatto apprezzare anche come organizzatore. Nel 2006 ha pubblicato per Campanotto editore la sua silloge d’esordio “Il salto del salvavita”, con prefazione del poeta Giacomo Vit. Nel 2006 e nel 2007 ha partecipato alla “Festa di Poesia” di Pordenone e dal 2009 collabora anche all’organizzazione dell’iniziativa. Sue poesie sono pubblicate nelle antologie poetiche “Notturni Di_Versi” (Nuova Dimensione editore) e nella rivista “Atelier”. Dal 2009 partecipa a “Pordenonelegge.it” sia come autore che come collaboratore. Nel 2011 ha pubblicato il suo secondo libro “Pieghevole per pendolare precario” per Le Voci della Luna con prefazione di Gian Mario Villalta, e sempre nel 2011 ha vinto il premio “Cetonaverde”. Fa parte dell’Associazione Culturale “Porto dei Benandanti” di Portogruaro con la quale organizza eventi culturali come il Piccolo festival di poesia “Notturni Di_Versi”, “Orchestrazione” e il “Premio Teglio Poesia”. Nel 2009 ha fondato fonda il gruppo “Le Cose Sicure: progetto di musica e poesia”. Alla proclamazione del vincitore è seguito un rinfresco nella sala conferenze della biblioteca “affrescata” da Luigi Toccafondo con immagini di Antonio Delfini, del suo mondo, delle sue storie e dei suoi libri. La serata è poi proseguita come da programma con le letture di Nanni Balestrini dal suo “Caosmogonia” e con la lettura concertata delle delfiniane “Poesie della fine del mondo” interpretate da Pier Paolo Capovilla accompagnato al pianoforte da Kole.

di Redazione | 25/02/2013

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia IonioNotizie per la tua pubblicità bcc mediocrati x50


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it