We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Crotone (Crotone) - L’arte di Michele Affidato al Festival di Sanremo. Suoi i premi AFIper Fazio, Al Bano, Ricchi e Poveri e Toto Cutugno


Anche l’imminente nuova edizione del Festival di Sanremo sarà impreziosita dalle preziose creazioni del maestro orafo Michele Affidato. L’orafo crotonese, che da diversi anni ormai porta la sua arte nella città dei fiori in occasione della kermesse canora, è stato chiamato, quest’anno, per realizzare i prestigiosi premi nell’ambito di due tra i più prestigiosi eventi collaterali al Festival, e in particolare – riferisce testualmente una nota stampa - il premio nazionale Afi (Associazione Fonografici Italiani) e quello per Casa Sanremo, il salotto del Festival, che premierà la canzone vincitrice della 63° edizione della kermesse. Si rinnova, così, lo stretto legame tra il Festival della canzone italiana e Michele Affidato che ha arricchito, con le sue opere, le ultime tre edizioni della kermesse. In occasione del 60° Festival, realizzando i premi conferiti a Nilla Pizzi, alle maestranze Rai ed Antonella Clerici. L’anno successivo, in occasione delle celebrazioni per il 150°anniversario dell’Unità d’Italia, creò il prezioso Stivale che, dopo essere stato presentato anche in Quirinale al capo dello Stato Giorgio Napolitano, al termine della serata “Nata per Unire”, andò ad Al Bano con la canzone “Va’ pensiero”, eletta dal pubblico come la più amata nella storia della musica italiana. Infine, nella scorsa edizione, Michele Affidato realizzò il ricco globo che, nella serata “Viva l’Italia nel Mondo” dedicata alle canzoni italiane più conosciute al mondo, fu vinto dai Marlene Kuntz e Patty Smitt con l’interpretazione di “Impressioni di Settembre”. Da due anni, inoltre, Michele Affidato è l’orafo ufficiale di “Area Sanremo”,l’unico concorso che porta i giovanivincitori al Festival di Sanremo. Si rinnova, quest’anno, anche la collaborazione con l’AFI che ha conferito ad Affidato l’incarico di realizzare le opere con cui saranno premiati Fabio Fazio per la conduzione del Festival, Al Bano, Ricchi e Poveri e Toto Cutugno per la carriera, ma anche Simone Cristicchi, Modà, Maria Nazionale e Antonio Maggio. Premio anche a Luca Dondoni, critico de “La Stampa”, edinfine un riconoscimento a Sandra Benporad per la produzione esecutiva di Sanremo 2013. Per il premio AFI, il laboratorio di Michele Affidato ha realizzato a mano dei bassorilievi in argento su cui è sbalzato a rilievo un grammofono e il logo dell’AFI. Raffigura lo strumento musicale la“Lira”, invece, il premio ideato dal maestro orafo crotonese per Casa Sanremo, il salotto del Festival che nella settimana dell’evento rappresenta il fulcro delle iniziative ufficiali collaterali alla kermesse. L’opera è formata da una pietra di agata da geode e da una base di vetro. Sulla base della pietra, con la tecnica della foglia d’oro, è stato realizzata la Lira su cui sono incisi i loghi di Casa Sanremo e Radio Italia. L’opera, come annuncia anche il sito internet di Casa Sanremo, sarà consegnata alla canzone vincitrice, subito dopo la sua proclamazione, nel salotto del Festival.

di Redazione | 08/02/2013

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it