We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Crosia (Cosenza) - Emergenza rifiuti, altra spazzatura incendiata a Mirto


di ANTONIO IAPICHINO - Emergenza rifiuti, ancora spazzatura incendiata. In questi giorni si stanno susseguendo a Mirto azioni poco piacevoli, legate alle difficoltà per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani. Una questione che viene avvertita fortemente dalla popolazione. Questa volta i cassonetti presi di mira sono stati quelli collocati davanti al costruendo fabbricato che ospiterà l’Istituto professionale cittadino. Siamo nel vialone perpendicolare a Via Pertini. Proseguendo duecento metri più avanti si arriva in Viale della Repubblica. Qui si era accumulata vicino ai cassonetti un’ampia quantità di spazzatura. Ignoti hanno dato fiamme i rifiuti. Alcuni cittadini hanno lamentato la pericolosità di questi gesti, anche, di tipo igienico – sanitario. Preoccupazione per la diossina che la spazzatura bruciata emette nell’ambiente. Non è la prima azione in tal senso. Come si ricorderà, giorni addietro in varie zone del territorio comunale di Crosia, sono stati incendiati numerosi cassonetti e la relativa immondizia. Altre volte, invece, i contenitori sono stati rovesciati in mezzo alla strada stracolmi di rifiuti, determinando lo spargersi dei rifiuti per l’intera carreggiata, determinando disagi a numerosi automobilisti. In ordine di tempo l’ultimo episodio, di tale natura, si era verificato in via del Sole, popoloso quartiere di sottoferrovia.

di Redazione | 05/02/2013

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it