We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Cassano Allo Ionio (Cosenza) - Bilancio 2012, centrato l’obiettivo del rispetto del patto di stabilità


Anche per l’anno 2012 il Comune di Cassano all’Ionio ha centrato l’obiettivo programmatico annuale in termini di competenza mista del Patto di Stabilità, cosa tutt’altro che facile in considerazione delle ristrettezze finanziarie posti dallo Stato alle amministrazioni locali. Dai dati di monitoraggio delle risultanze al 31/12/2012, trasmessi dal Servizio Finanziario via web alla Ragioneria Generale dello Stato, ha informato il Sindaco di Cassano All’Ionio Giovanni Papasso (nella foto), si evidenzia un apprezzabile risultato conseguito grazie ad una attenta politica finanziaria. In particolare dei dati, si evidenzia un avanzo di parte corrente ottenuto in virtù della previsione di bilancio del fondo svalutazione crediti, peraltro successivamente resa obbligatoria per legge, che ha permesso all’Ente il pagamento di spese in conto capitale per euro 11.899.00 contro corrispondenti entrate per euro 1.409.000. Questo importante risultato ha consentito al Comune di far fronte nel corso dell’esercizio finanziario 2012, con regolarità ai pagamenti in favore delle imprese che hanno eseguito lavori pubblici con ricadute positive sul territorio, in un momento di accentuate difficoltà finanziarie dovute ad una congiuntura economica particolarmente sfavorevole, ha tenuto a dire il primo cittadino cassanese. “I risultati consuntivi 2012 mostrano un sostanziale equilibrio anche in termini di bilancio di cassa – altresì aggiunto il Sindaco Papasso - tenuto conto che l'Ente accredita, per aver anticipato il pagamento di lavori il cui finanziamento è assicurato da parte i livelli di governo (Stato, Regione  e Provincia), la somma di oltre 2 milioni di euro. La situazione finanziaria del comune di Cassano, in un quadro generale che presenta aspetti problematici per dire enti locali dovuti alla pesante crisi economica è di legati all'introduzione del federalismo fiscale, è di assoluta tranquillità, pur non consentendo alcun abbassamento dei livelli di attenzione, atteso che in base alle ultime disposizioni di legge, il prelievo delle risorse deve essere effettuato sul territorio è che i trasferimenti erariali saranno disposti solo in via residuale con l'introduzione di un fondo di solidarietà. L'amministrazione comunale persegue una politica finanziaria improntata a criteri di rigore, in modo da rendere sostenibile e stabile nel medio periodo le capacità di erogazione dei servizi ed in genere di spesa da parte del Comune. Inoltre l'amministrazione comunale e impegnata in una consistente attività di contrasto all'evasione dei tributi comunali in modo di aumentare la base imponibile che consentirà di rimodulare e rendere più eque le varie tariffe. Non si può non essere evidenziato infine, che il Comune di Cassano e uno dei pochissimi enti che in Italia non hanno introdotto l'applicazione dell'addizionale comunale sull'Irpef. Di tutto ciò ringrazio l’ Ufficio comunale  di Ragioneria, guidato dall’ottimo  dott. Salvatore Celiberto, che in questi mesi ha profuso tanto impegno ed abnegazione per centrare l’importante obiettivo. Un vanto per questo Ente, che vuole fare della stabilità finanziaria un punto irrinunciabile su cui costruire tutta l’azione amministrativa. Continueremo a lavorare in direzione della razionalizzazione delle risorse, al fine di tagliare inutili spese e destinarle invece al miglioramento dei servizi e al sostegno delle famiglie più disagiate».

di Redazione | 03/02/2013

Pubblicità


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it