We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Macerata (Macerata) - Boom al Salone di orientamento Unimc. I partecipanti sono stati 1.300, il doppio rispetto a sette anni fa


Numeri da record al Salone di orientamento 2013 organizzato dall'Università di Macerata. Circa 1.300 studenti delle scuole superiori hanno partecipato ai due giorni dedicati alla scoperta dell'Ateneo: dopo gli 800 di ieri, oggi il bis con altri 500. Oltre trenta i docenti coinvolti, insieme a tutor e personale dell'Ufficio orientamento   Un'affluenza mai registrata negli ultimi dieci anni, oltre il doppio rispetto, ad esempio, ai partecipanti di sette anni fa. I ragazzi sono stati accolti all'Auditorium San Paolo dal rettore Luigi Lacchè e dalla delegata all'orientamento Paola Nicolini, che hanno ribadito l'importanza di scegliere il proprio percorso formativo in modo consapevole, sottolineando l'attenzione all'orientamento come azione diretta a sostenere un'equilibrata immagine di sé nei giovani. Per la prima volta in questa occasione, il sindaco stesso, Romano Carancini, ha portato il benvenuto della città, a sottolineare la stretta collaborazione tra i due enti, affinché Macerata, da cui sono passati "uomini e professionisti che hanno fatto la storia del Paese", si dimostri "all'altezza della sua Università", ha detto il primo cittadino.   Gli studenti provenivano dalle scuole di tutta la regione, da Ascoli a Pesaro, compreso l'entroterra. Ma non è mancato chi ha viaggiato tutta la notte per conoscere Unimc, come un gruppo di ragazzi di San Giovanni Rotondo giunto in corriera la scorsa mattina.   Fin dalla mattina, i ragazzi sono stati accompagnati dai tutor e dal personale dell'Ufficio orientamento in visita agli stand informativi allestiti all'ex Upim, che ha ospitato anche rappresentanti dell'Università di Camerino, della Camera di commercio, dell'Accademia di Belle arti e dell'Istituto musicale Pergolesi di Ancona; alle sedi dell'Ateneo, compresa quella di Vallebona - per la quale sono stati forniti i biglietti degli autobus di linea - dove docenti e ricercatori hanno illustrato loro l'offerta formativa e risposto alle domande; quindi, alla mensa, e, nel primo pomeriggio, agli incontri del Salotto delle professioni e alle presentazioni dell'Istituto Confucio e della Scuola di studi superiori. Grazie alla collaborazione di Macerata Musei, gli interessati hanno potuto effettuare anche una visita guidata alla città.   I corsi di laurea più gettonati dai partecipanti sono stati quelli di scienze della formazione e di lingue, lettere e filosofia, seguiti, a stretto giro, da giurisprudenza, economia e scienze politiche. Bene anche scienze della comunicazione e beni culturali. Tra le professioni e, comunque, le qualifiche alle quali i ragazzi guardano con maggior interesse, ci sono quelle giuridiche e le specializzazioni nelle lingue straniere.

di Redazione | 02/02/2013

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 cartolandia nuovo 2015 studio sociologia bcc mediocrati x50


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it