We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Cividale Del Friuli (Udine) - Monastero di Santa Maria in Valle e Tempietto Longobardo. In tre anni costante aumento di visitatori paganti


Costante l’aumento, anche nel 2012, delle presenze nel Monastero di Santa Maria in Valle, Patrimonio dell’Umanità Unesco, a Cividale del Friuli (Ud). Nonostante il periodo di forte crisi economica, le visite al complesso, che comprende il celebre Tempietto Longobardo, registrano un sensibile incremento rispetto all’anno precedente. Nel 2012, infatti, i turisti paganti sono stati in tutto 43.033 mentre nel 2011 il dato si era attestato sui 42.800 biglietti e, nel 2010, sui 37.300 ticket. Dal 2010 alla fine del 2012, quindi, l’incremento è stato di 5.733 accessi a pagamento.   A queste cifre si devono aggiungere quelle relative agli ingressi gratuiti, offerti dall’amministrazione comunale di Cividale del Friuli a tutti i bambini al di sotto degli otto anni e a molte delegazioni in visita ufficiale, ospiti dell’amministrazione municipale.   Il dato più significativo relativo al 2012 appena terminato è stato sicuramente l’aumento delle visite dei gruppi di adulti, il costante accesso delle scolaresche provenienti da tutta Italia e il buon andamento della formula dei “biglietti unici cumulativi”, cioè dei biglietti che, a prezzo concorrenziale, danno la possibilità al turista di accedere a due o tre musei cittadini.   Il 2013 si apre con alcune novità relative all’orario di apertura del Monastero. “La sperimentazione 2012 dell’orario continuato nel fine settimana ha registrato ampi consensi e si può dire assolutamente positiva - fa notare l’assessore al turismo, Daniela Bernardi -. Notevoli, in particolare, gli apprezzamenti per l’apertura del complesso sette giorni su sette che abbiamo scelto per questo di mantenere anche per il 2013, in controtendenza a tantissime altre realtà museali italiane che chiudono al pubblico almeno una giornata”.  Gli orari per le visite nel 2013 Per il nuovo anno, nel periodo primaverile ed estivo sarà garantito un orario di apertura molto esteso, ridotto di qualche ora nel periodo invernale, mantenendo alti i livelli dell’offerta turistica. Dal prossimo mese di febbraio, quindi, solo per i mesi invernali, il Monastero sarà aperto da lunedì a venerdì dalle 10 alle 13; sabato, domenica e festivi dalle 10 alle 16. Da aprile a settembre, invece, da lunedì a venerdì l’accesso sarà dalle 10 alle 13 e dalle 14.30 alle 17, mentre sabato, domenica e festivi sarà mantenuto l’orario continuato dalle 10 alle 18. Oratorio di Santa Maria in Valle L’Oratorio di Santa Maria in Valle, conosciuto anche come Tempietto Longobardo, è collocato all’interno del Monastero di Santa Maria in Valle e fa parte di un percorso culturale che attraversa le vie cittadine, fortemente caratterizzato da storia, fascino e suggestione. È stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità Unesco nel giugno del 2011. Le sue incerte origini e destinazione ne accrescono l’interesse. Si pensa fosse la cappella di un monastero benedettino femminile. Stucchi e affreschi rispecchiano fedelmente il passato dell’oratorio e una visita permette di cogliere l’atmosfera misteriosa e raccolta dell’edificio, dedicato alla meditazione e alla preghiera.

di Redazione | 30/01/2013

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it