We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Bari (Bari) - Attività dell’Ufficio Tributi connesse alla lotta all’evasione fiscale


L’Amministrazione comunale è impegnata nella lotta all’evasione fiscale finalizzata ad individuare coloro che per diversi anni hanno evaso sistematicamente i tributi locali, e non solo quelli. L’unico obiettivo del Comune di Bari consiste nella determinata volontà di alleggerire, ove possibile, la pressione fiscale, in particolare nei confronti di quei cittadini che hanno sempre onorato i loro obblighi tributari. Per far ciò, questa Amministrazione ha inviato a famiglie ed aziende baresi circa ventimila questionari per consentire agli stessi di chiarire alcune anomalie emerse dall’incrocio delle banche dati in possesso della ripartizione Tributi del Comune. Le risposte al questionario, obbligatorie per legge, sarebbero dovute pervenire online, mentre quelle relative alle utenze domestiche sarebbero potute anche pervenire in diversi modi: via fax, mail, online o a mano. Dei cittadini interpellati soltanto il 15% ha risposto online, mentre la restante parte ha provveduto ad adempiere agli obblighi consegnando il questionario a mano, direttamente agli uffici comunali. Solo successivamente alle risposte richieste, ovvero scaduto il termine di consegna, sono stati notificati gli avvisi di accertamento nei limiti temporali previsti dalla prescrizione (il 31-12-2012 è scaduta la prescrizione quinquennale per la richiesta di pagamento dell’annualità riferita al 2007). Il mancato rispetto del termine prescrizionale avrebbe quindi determinato la responsabilità dell’ufficio per danno erariale.         Ciò premesso, è opportuno chiarire che le code agli sportelli dell’ufficio della ripartizione Tributi sono una conseguenza dell’attività di contrasto all’evasione fiscale e si verificano a causa della coincidenza di una serie di scadenze previste da norme regolamentari. Il prossimo 20 gennaio, infatti, scadono i termini per richiedere le esenzioni al pagamento della Tarsu, nonché le numerose agevolazioni previste per ottenere una percentuale di riduzione sulla stessa tassa. In aggiunta, ai contribuenti interessati dalle fattispecie suindicate, affluiscono agli sportelli molti cittadini che intendono consegnare le autocertificazioni attestanti il loro diritto a fruire delle altrettanto numerose agevolazioni sull’Imu, compresa la detrazione, riconosciuta dal Comune di Bari e aggiuntiva rispetto a quella statale, di 150 euro per l’abitazione principale. A tal proposito, l’Amministrazione ricorda che la scadenza per la presentazione di questa stessa autocertificazione è prevista per il 30 settembre prossimo e che è possibile inviarla per posta, attraverso fax o mail pec, scaricando la relativa modulistica dal portale istituzionale del Comune di Bari. Pertanto l’Amministrazione invita i cittadini a non accalcarsi agli sportelli e ad utilizzare i diversi strumenti alternativi alla consegna manuale. È molto probabile che la complessità delle operazioni di contrasto all’evasione fiscale, la novità rappresentata da diverse banche dati a disposizione dell’Amministrazione comunale che per la prima volta interagiscono tra loro e l’informatizzazione del sistema, possano aver determinato disguidi, quasi sempre dipendenti da un disallineamento di banche dati, da anomalie insite nelle stesse e/o da mancate dichiarazioni o comunicazioni da parte dei cittadini alle ripartizioni competenti (Anagrafe, Servizi Demografici, Tributi, ecc.). A fronte di tali inconvenienti l’Amministrazione, sin d’ora, auspica un atteggiamento di collaborazione da parte dei cittadini, fondamentale per debellare l’odioso fenomeno dell’evasione e rendere più equo il sistema fiscale. 

di Redazione | 11/01/2013

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it