We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Cosenza (Cosenza) - La Cisl alla “Marcia della pace”


Adesione della Cisl cosentina alla marcia della pace in programma domani, sabato, da Piazza 11 Marzo a San Nicola, con inizio alle ore 19. La Cisl ha sempre partecipato con propria delegazione alla manifestazione con in testa la bandiera della Confederazione. La partecipazione è stata assicurata anche dalle varie federazioni degli attivi e dalla Federazione dei pensionati guidati dal segretario generale Salvatore Marsico. Solidale con l’iniziativa guidata dal padre arcivescovo Nunnari l’Anteas (Associazione tutte le età attive per la solidarietà) di cui è presidente Benito Rocca.    “La nostra partecipazione alla marcia della pace – ha dichiarato il segretario generale dell’Ust – Cisl Tonino Russo – si traduce in un’adesione convinta all’evento promosso nell’ormai lontano 1967 dalla Chiesa per richiamare tutti gli uomini di buona volontà alla difesa di un valore troppo spesso calpestato in tante nazioni afflitte dalla violenza prevaricatrice dei violenti, siano essi governanti che portatori di fondamentalismi inumani e irrazionali. Noi, da dirigenti di un’organizzazione di lavoratori intendiamo prendere parte alla marcia nella convinzione che la pace vada perseguita anche in direzione dell’affermazione di un principio costituzionale, il lavoro, che rappresenta per la Cisl non solo un impegno, ma anche un’assillante preoccupazione, dato il momento delicato che attraversa il Paese, non ancora uscito dall’emergenza, da sempre particolarmente pesante per le nostre popolazioni. L’impegno che il padre arcivescovo assolve ogni anno per sollecitare non solo i cattolici, ma anche le altre confessioni, le istituzioni e i responsabili di tutte le organizzazioni che operano nel sociale e nell’economia, merita non tanto un’approvazione formale, che non sia solo di facciata, ma che vada nella direzione di rinvigorire la ricerca della pace per tutti. Ecco perché l’appello del padre arcivescovo ci trova come sempre al suo fianco nella ferma convinzione che pace significa anche lavoro dignitoso per tutti. Come non c’è pace senza giustizia, non ci può essere vera pace senza occupazione e sviluppo. E’ tenendo conto di questa necessaria premessa che la Cisl partecipa alla marcia, nella speranza che i rappresentanti delle istituzioni locali e regionali mettano al bando ambizioni personali per ricercare e realizzare finalmente quel bene comune troppo spesso trascurato per meschini calcoli di potere e di profitto illecito. Come le cronache di ogni giorno danno notizia. Sarò alla guida della nostra delegazione – ha concluso Russo - per riaffermare il nostro diritto alla pace e per ribadire un’adesione partecipata e convinta ad un evento che speriamo solleciti gli animi di quanti credono realmente in un valore universale e imprescindibile”.

di Redazione | 11/01/2013

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it