We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Cosenza (Cosenza) - Teatro Rendano, dal 3 gennaio in vendita gli abbonamenti per la Stagione lirica 2013


Al via il 3 gennaio prossimo la campagna abbonamenti per la Stagione lirica 2013 del Teatro Rendano di Cosenza che avrà come protagonisti tre grandi della musica: Verdi, Mascagni, Vivaldi. Le prime giornate di vendita, dal 3 al 5 gennaio, sono riservate ai vecchi abbonati che tradizionalmente usufruiscono di prelazione nella scelta dei posti. Successivamente, dal 6 all’8 gennaio, la biglietteria del Rendano accoglierà anche i nuovi abbonati. Dal 10 gennaio in poi, infine, saranno disponibili i biglietti per le singole rappresentazioni, che, diversamente dagli  abbonamenti,  potranno essere acquistati in prevendita anche presso l’Agenzia “Inprimafila” di viale Alimena.   La Stagione lirica 2013 si struttura in tre progetti: la celebrazione di Pietro Mascagni nel 150° dalla nascita; l’omaggio a Verdi ed agli straordinari ritratti di donna che sono le protagoniste delle sue opere, affidate all’interpretazione del soprano Fiorenza Cedolins; il “Vivaldi ritrovato” che si traduce nella riscoperta e restauro dell’opera “Skanderbeg” del compositore veneziano che, co-prodotta con il teatro di Tirana, calca il palcoscenico del Rendano in prima nazionale.   Ricordiamo gli orari della biglietteria del Rendano: da martedì a domenica, dalle ore 10,00 alle ore 13,00 e dalle ore 16,00 alle ore 19,00 (lunedì riposo). Per informazioni: 0984/813227, da lunedì a sabato dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 19.  Di seguito informazioni più dettagliate sulla stagione di lirica 2013.               Teatro Rendano 3-4 marzo 2013 OMAGGIO a VERDI In occasione dei 200 anni dalla nascita di Giuseppe Verdi, un grande appuntamento di Gala per celebrare il magnifico musicista italiano, geniale, passionale, sensibile, “immortale”. Le più belle arie delle sue indimenticabili Opere, Traviata , Aida , Giovanna D’Arco, offerte dalla voce di grandi artisti i tra cui  una delle interpreti “Verdiane” più ricercate dai Teatri di tutto il mondo: la soprano Fiorenza Cedolins. Fiorenza Cedolins Il suo debutto lirico è al Teatro Carlo Felice di Genova con Cavalleria Rusticana; da allora la sua carriera ha avuto uno straordinario “crescendo” . E’ stata la meravigliosa Tosca di Puccini, con l’Opera Company di Philadelphia insieme a Luciano Pavarotti, e ancora Santuzza, Cavalleria Rusticana, diretta da Riccardo  Muti. Ha interpretato Norma di Bellini al Carlo Felice di  Genova diretta da Bruno Campanella, Tosca all’Arena di Verona diretta da Daniel Oren. Si è anche esibita all’Auditorium di Santa Cecilia con il Requiem di Verdi diretta da Zubin Mehta.   Con l’ Orchestra del Teatro Alfonso Rendano   “Omaggio a Verdi”  dal Teatro Rendano d Cosenza diventerà un dvd distribuito su territorio Nazionale ed Internazionale   ……………………………….   Teatro Rendano 15-16-17 marzo 2013 Celebrazioni in prima mondiale del 150°  dalla nascita                                                      di PIETRO MASCAGNI con il Patrocinio del  Comitato Celebrazioni Maestro Pietro Mascagni Con la collaborazione della Fondazione Teatro Goldoni di  Livorno Direttore: Maestro Domenico Virgili Regia: Guia Farinelli Mascagni Con la collaborazione di Alberto Paloscia, direttore  del Teatro Goldoni Livorno   Tre giorni dedicati al grande Maestro che daranno il via alle Celebrazioni dell’Anniversario dei 150 anni dalla nascita di Pietro Mascagni, e che partiranno proprio dal Teatro Rendano per poi replicarsi nei maggiori teatri del mondo. L’Edizione Ufficiale del 150° prevede: -          “Cavalleria Rusticana” -         Il Gran Galà, per ripercorrere la vita e le opere di Pietro Mascagni -         Messa in Gloria , un’opera intensa e di grande pathos -         Rapsodia Satanica che accompagnerà la visione del film restaurato (pellicola interpretata dalla Borelli, diva del cinema del ‘900 ). Quest’opera cinematografica degli anni ‘20 era accompagnata dalla prima colonna sonora del cinema firmata proprio dal Maestro Pietro Mascagni.   Con l’Orchestra del Teatro Rendano   Pietro Mascagni è stato uno dei protagonisti assoluti dell’opera lirica e della scena artistica mondiale tra l’ottocento e la prima metà del novecento. Personaggio di grande popolarità specchio della sua epoca, autentico divo , divenne famoso persino per l’eleganza impeccabile e il proverbiale ciuffo di capelli. Compositore geniale ed eclettico, aperto agli stimoli di grandi letterati del suo tempo come ad esempio Verga e D’Annunzio, fu musicista  di successo e seppe tener vivo per più di mezzo secolo l’interesse dei maggiori teatri italiani e Internazionali. Cavalleria Rusticana fu il suo trionfale esordio.  Fu rappresentata la prima volta al Teatro Costanzi di Roma il 17 maggio 1890 e nel 1945, data della scomparsa del grande maestro. E’ stata messa in scena più di quattordicimila volte. Dell’autore esistono poi altri grandi successi:  Iris , Le Maschere, Parisina, L’amico Fritz, Piccola Marat. Guia Farinelli Mascagni Pronipote di Pietro Mascagni, Direttore Artistico della Comunione Eredi del Maestro Pietro Mascagni, Membro del Comitato Scientifico della Fondazione Teatro Goldoni di Livorno. Regista - Video Maker digital compositing ,digital video Theatre , Advertising Supervisor, Music Supervisor. Domenico Virgili Lanciato da Berenstein , inizia la sua presenza nei principali Teatri e Festival Internazionali, Opera di Parigi , Southern Wells di Londra, Teatro Colon di Buenos Aires, Gaisteg di Monaco, Opern di Francoforte , Gran Teatre Liceu di Barcellona, Opera di Roma,San Carlo di Napoli ecc. Ha diretto al Vaticano “La Messa degli Umili” in memoria di Papa Giovanni II nel Luglio 2006, e il Concerto per Papa Benedetto XVI nella Sala delle Benedizioni. …………………….   Teatro Rendano – maggio 2013 Rendano dal Mondo  Vivaldi Ritrovato “Skanderbeg” dramma  in due atti. Co-produzione con il Teatro dell’Opera di Tirana. Testo di Antonio Salvi, completamente rielaborato da Quirino Principe. Musica di Antonio Vivaldi, rielaborata nelle parti superstiti e completata da Francesco Venerucci. Antonio Vivaldi (Venezia 1678- Vienna 1741) detto il prete rosso per i suoi capelli rossi,è considerato  uno dei più virtuosi violinisti  e musicisti del suo tempo. Amò  la composizione e l’opera lirica. Dopo la sua morte la sua fama e la sua musica caddero nell’oblio. Grazie alla ricerca di musicisti del ventesimo secolo la sua musica e grandezza  sono ritornate a splendere. Quest’ opera ritrovata e restaurata ne è l’esempio. Zhani Ciko  - Direttore Direttore del Teatro dell’Opera di Tirana. Diplomato al Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano. Appartenente ad  una famiglia di antica e prestigiosa tradizione musicale. Dopo essere stato per anni perseguitato dal regime ,tornato in Albania ha  ritrovato il successo portando in tutto il mondo la sua musica e la sua orchestra nei più prestigiosi Festival del mondo. Francesco Venerucci Autore del restauro  della musica di Vivaldi Ha studiato e lavorato a Parigi, autore di musica da camera e sinfonica, colonne sonore e balletti. Premiato tra gli altri con: Premio Dimitri Mitropulos  di Atene , Premio Orione Rai Radio 3, Borga Jazz 2005. Quirino Principe Autore della rielaborazione del libretto. Critico ,musicologo, saggista e traduttore , è considerato uno dei più prestigiosi librettisti italiani. Skanderbeg- il personaggio Tra le figure più rappresentative del quindicesimo secolo, resistette per 25 anni ai tentativi di conquista dell’Impero Turco Ottomano a difesa dell’Europa e della Fede Cristiana contro l’ivasione Musulmana. Papa Callisto terzo gli concesse l’Appellativo di “ Difensore della Fede”. E‘ considerato eroe nazionale albanese.

di Redazione | 30/12/2012

Pubblicità

Affittasi magazzino (banner 300x170) cinema teatro sanmarco rossano bcc mediocrati x50 studio sociologia


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2017 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it