We're sorry but our site requires JavaScript.

 


L'aquila (L'Aquila) - Compagnia Teatrabile: Storia truculenta di Barbablù festeggia la sua centesima replica


Oggi pomeriggio, 27 dicembre alle ore 18.30, presso la “Casa del teatro” (in via Ficara a L’Aquila), si festeggia “Barbablù numero 100”. In scena vi sono Roberta Bucci, Marcello Salvatore e Roberto Mascioletti. La regia, le musiche e la drammaturgia sono di Eugenio Incarnati. Organizzazione a cura di Alessandra Tarquini.   Non molte compagnie in Italia possono vantare  uno spettacolo che giunge alla sua centesima replica. E’ questo il caso di “Storia truculenta di Barbablù’”,  diventato una vera e propria “ammiraglia” della compagnia Teatrabile di L’Aquila.    Non è questo l’unico primato della compagnia: Teatrabile è fra le poche realtà teatrali  ad avere in continua replica ben quattro  produzioni  (oltre a “Barbablù” anche “La  ballata del coraggio, “Storie per errore” e “Trilogia della bugia”); ad esse  si dovrebbero aggiungere  gli importanti esperimenti di “Teatro laboratorio” (che hanno prodotto suggestive performance non sfuggite agli appassionati più attenti). E non basta.   Fare “teatro”, per la compagnia, significa anche “ promuovere” la pratica teatrale, attuando, fra l’altro,  rilevanti progetti pedagogici  nelle scuole: ognuno degli  operatori di Teatrabile raggiunge, infatti,  centinaia di alunni  e, lavorando  insieme agli insegnanti, realizza manifestazioni che, nelle fasi di apertura al pubblico, coinvolgono migliaia di persone. Sono dati esplosivi, da certi punti di vista – ben noti, sia fra gli insegnanti che fra i dirigenti scolastici.   Ma torniamo a “Storia truculenta di Barbablù”, poiché le vicende che hanno portato alla realizzazione di questa  messa in scena sono   significative: nato letteralmente “per strada” all’indomani del terremoto,  lo spettacolo nasce e si consolida finchè viene invitato in molti festival e rassegne  fra cui, nel marzo 2010, quelle in Germania ed Olanda (in circa dieci giorni di repliche fra Dortmund, Ulna, Bochum e Groningen).   “Subito dopo il disastro dell’aprile 2009, nel giro di quindici giorni, abbiamo ripreso le attività  possibili ed abbiamo elaborato dei progetti di intervento nei campi scuola del cratere sismico. In quel periodo, qualunque cosa si facesse, era, in ogni momento fortemente influenzato dal ricordo sempre presente del recente grave disastro; “giocare al teatro” significava, immancabilmente, “giocare con la paura”. Ed ecco che ci son venute incontro, a portarci aiuto e conforto, le fiabe, antichissimi espedienti degli adulti per giocare,  tutti insieme, anche con i più piccoli, “ad aver  paura”.   “Storia truculenta di Barbablù”   rintraccia elementi comuni fra le storie della tradizione orale abruzzese  e la famosa fiaba di Perrault. E’ uno spettacolo  comico, divertente e movimentatissimo, che non rinuncia ad andare in profondità;,  ha l’intento di tenere lo spettatore sveglio per giocare, come dei bambini e con i bambini, ad aver  paura e a ridere per questo.

di Redazione | 27/12/2012

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it