We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Castrovillari (Cosenza) - A una settimana dalla “I Fiera sociale del libro di Castrovillari”


Castrovillari di nuovo al centro di un’importante iniziativa culturale con l’editoria calabrese che si incontra al Protoconvento francescano per la prima edizione della "Fiera sociale del libro". La manifestazione, fortemente voluta dall’amministrazione comunale e curata da Antonello Fazio e Marco Gatto (castrovillarese doc, studioso di teoria della letteratura, estetica e musicologia, ed autore di volumi su Jameson, Gould e Said, oltre a numerosi saggi e articoli dedicati a poeti e scrittori italiani del Novecento), avrà luogo il 15 e il 16 dicembre con la partecipazione di molti e prestigiosi editori (calabresi e non), dei librai locali e di una nutrita schiera di scrittori, intellettuali e personaggi della cultura nazionale, docenti e allievi delle scuole cittadine. Il tema scelto per la prima edizione è sul rapporto tra cultura e società nel mondo contemporaneo: qual è il destino del libro in un'era sempre più dominata dalla comunicazione digitale? Quale il ruolo di chi affida alla cultura un essenziale contenuto emancipativo? E quali le sorti della condizione intellettuale in una regione con un forte vuoto di rappresentazione culturale come la Calabria? A queste e ad altre domande risponderanno, sin dal convegno di apertura di sabato 15, lo scrittore Eraldo Affinati - ospite d'onore della Fiera e pluripremiato autore del notissimo "La città dei ragazzi" -, lo scrittore Stas’ Gawronski, autore e conduttore di “CultBook”, e don Giacomo Panizza, fondatore della comunità “Progetto sud” a Lamezia Terme (per questo dal 2002 è nel mirino delle cosche) nonché firmatario di molteplici contributi sulla condizione culturale e politica del nostro tempo. Gli editori partecipanti, assieme ai rappresentanti delle associazioni culturali, saranno chiamati a dire la loro (domenica mattina, 16 dicembre) in un forum aperto al pubblico, nel quale spiccano le presenze di Florindo Rubbettino e Fulvio Mazza, intervistati da Luigi Grisolia. Sulla stessa linea proseguiranno, nelle due giornate, gli interventi di numerosi altri intellettuali, tra cui il critico letterario Margherita Ganeri, il filosofo Salvatore Pistoia Reda e lo scrittore Francesco Mangone. La scrittrice Francesca Branca, dal canto suo, dedicherà alle scuole un duplice workshop di scrittura creativa (“Pesca una carta e racconta” riservato agli alunni delle scuole elementari e “Vite di uomini non illustri” cui parteciperanno invece gli studenti delle superiori) attivo per tutta la durata della Fiera. All’esposizione dei libri sarà riservata l’intera, suggestiva camminata al piano superiore della struttura francescana, visitabile dalle 9,30 alle 22, mentre la Sala 8 verrà predisposta per accogliere le varie collane per ragazzi. Il tutto sarà impreziosito dal contributo musicale e poetico porto dalla Ensemble "Synapsis", una giovane compagine nata nel Conservatorio di Cosenza e già nota al pubblico per le sue numerose ed eccellenti collaborazioni operistiche. Chiuderà la Fiera il recital del pianista Rodolfo Saraco: in programma musiche di Bach, Beethoven, Scriabin, Prokofiev, Coggiola, Palermo e Testoni.

di Redazione | 08/12/2012

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno IonioNotizie per la tua pubblicità Affittasi garage Via Meucci Mirto Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2020 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it