We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Perugia (Perugia) - Campionato italiano di ginnastica ritmica, Liberati: “un evento di grande livello, con atlete di tutto il mondo”


“La ginnastica ritmica è uno sport affascinante, coinvolgente, che sta vivendo un momento particolarmente felice della sua storia, anche grazie ai successi conquistati alle Olimpiadi di Londra”: è quanto sostenuto dall’assessore Ilio Liberati (Sport) che ha partecipato, a Palazzo dei Priori, alla conferenza stampa di presentazione della 3° Prova del Campionato italiano Ginnastica ritmica Serie A1 e A2. L’assessore ha ringraziato gli organizzatori della manifestazione, la Polisportiva La Fenice e l’Asd Fontivegge Perugia e, in particolare il presidente del Comitato regionale umbro FGI Mario Giannetti e il consigliere nazionale Federazione Ginnastica Roberto Settimi, presenti all’incontro, per aver realizzato “un evento straordinario, di livello internazionale”. Al Palevangelisti si sfideranno tutte le migliori ginnaste del mondo: sono attese 10 squadre per la A1 e altrettante per la A2, complessivamente fra 120 e 160 atlete. “E’ la prima volta che Perugia – ha detto Liberati - ospita un Campionato di ginnastica ritmica a questi livelli e per noi è motivo di grande orgoglio. Il capoluogo di regione ha il dovere di accogliere le più importanti sfide dello sport nazionale e internazionale, garantendo impianti sportivi funzionali ed efficienti. Il fatto che molte manifestazioni si svolgano nella nostra città è prova della validità del nostro sistema infrastrutturale impiantistico e dell’accoglienza positiva e calorosa che il pubblico sa regalare agli atleti”. L’assessore ha ricordato che “l’Amministrazione comunale spende in media ogni anno per mantenere i suoi 115 impianti sportivi circa 1.5 milioni di euro. E’ per questo che Perugia è fortemente attrattiva anche nello sport e che consegue risultati brillanti sia nel settore dilettantistico, sia in quello professionistico. Senza dimenticare l’apporto positivo dato dalla collaborazione fra Amministrazione comunale e mondo dell’associazionismo sportivo”. Liberati ha aggiunto che “gli sport minori hanno pari dignità degli altri, anche se vivono un momento più delicato sotto il profilo economico. E’ per questo che come Comune abbiamo promosso, primi in Italia, il progetto Sport unity attraverso cui dei professionisti intercettano risorse per le piccole società. Un progetto prototipo che se conseguirà risultati positivi sarà preso come modello di buona pratica e replicabile  dall’Anci nazionale”. L’assessore ha concluso l’incontro con un appello alla città perché partecipi attivamente alla manifestazione di sabato: “le atlete della ginnastica ritmica lo meritano!”.

di Redazione | 21/11/2012

Pubblicità


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it