We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Bologna (Bologna) - Donazioni e ‘testamento biologico’: oggi incontro con notai e associazioni consumatori


Oggi,  martedì 6 novembre a Bologna, nell’ambito di un incontro pubblico - Palazzo D’Accursio, Sala Anziani, ore 18.30 - si parla di donazioni, quale importante strumento di trasferimento della proprietà immobiliare alle nuove generazioni, tra incertezza e crisi del mercato. E, a un anno dalla sottoscrizione della Convenzione sul Testamento Biologico, i notai fanno in punto e ne illustrano le modalità operative. Interviene Nadia Monti, assessore Affari istituzionali del Comune di Bologna. Che cos’è una donazione? Quanto costa? Quando è opportuno farvi ricorso? L’argomento è più che mai di attualità. Dopo l’introduzione dell’IMU, molti cittadini ricorrono a questo tipo di atto per poter usufruire delle agevolazioni prima casa. Ma è sempre la scelta giusta? ‘Donazioni consapevoli. Per disporre dei propri beni in sicurezza’ è il titolo della Guida per il cittadino che martedì 6 novembre (ore 17.30) verrà presentata a Palazzo d’Accursio (Sala Anziani) con il patrocinio del Comune di Bologna e del Consiglio Nazionale del Notariato e la collaborazione delle Associazioni dei Consumatori. L’iniziativa fa parte della ‘Settimana delle donazioni in Emilia-Romagna’, che coinvolge i Distretti Notarili dell’Emilia-Romagna, dove questa settimana sono in programma presentazioni analoghe. Nella stessa occasione, a un anno dalla sigla della Convenzione tra il Comune e il Consiglio Notarile di Bologna, i notai bolognesi faranno il punto insieme all’amministrazione comunale, sulla convenzione sui DAT (Dichiarazione Anticipata di Trattamento), più comunemente chiamata ‘testamento biologico’, illustrandone ai cittadini le modalità operative. L’incontro pubblico. Domani, martedì 6 novembre (ore 18.30), all’incontro pubblico a Palazzo D’Accursio partecipano Nadia Monti (assessore Affari istituzionali del Comune di Bologna), Fabrizio Sertori (presidente del Consiglio Notarile di Bologna), i notai del Gruppo Comunicazione Rita Merone, Monica Cioffi, Ilaria Montanari, Marco Saladini; e i rappresentanti delle Associazioni dei Consumatori Chiara Stranieri (Cittadinanzattiva), Maurizio Gentilini (Federconsumatori), Alfredina Gigli (Lega Consumatori), Alessandra Rizzo (Movimento Consumatori). A loro spetta una riflessione su un tema che sempre più interessa le famiglie italiane: l’utilizzo delle donazioni come strumento per aggirare la crisi e le sue conseguenze, assicurando sicurezza economica alle nuove generazioni. Le donazioni e la nuova Guida, “Donazioni consapevoli. Per disporre dei propri beni in sicurezza”. Secondo gli ultimi dati Istat (anno 2011, riferiti al 2009) in Emilia-Romagna le donazioni risultano essere complessivamente 9.077, corrispondenti a 1.494 terreni, 3.982 unità immobiliari ad uso abitazione, 1.538 aziende, e altri 2.063 atti traslativi a titolo gratuito. La nuova Guida è stata realizzata dal Consiglio Nazionale del Notariato insieme a 11 Associazioni dei Consumatori –(Adoc, Altroconsumo, Assoutenti, Casa del Consumatore, Cittadinanzattiva, Confconsumatori, Federconsumatori, Lega Consumatori, Movimento Consumatori, Movimento Difesa del Cittadino, Unione Nazionale Consumatori) vuole essere un riferimento concreto per i cittadini che – per riconoscenza, affetto, beneficenza o altro – scelgono la donazione per trasferire un proprio bene senza pretendere nulla in cambio. È allora necessario conoscerne ogni aspetto: i soggetti che possono donare e ricevere, la forma idonea affinché il contratto di donazione sia valido, la commerciabilità dei beni, le disposizioni fiscali, solo per citarne alcuni. La Guida, come le altre sette già realizzate (due sui Mutui immobiliari, Prezzo Valore, Contratto Preliminare, Acquisto in costruzione, Acquisto Certificato e Successioni tutelate), è scaricabile gratuitamente dal sito del Consiglio Nazionale del Notariato (www.notariato.it) e dai siti delle Associazioni dei Consumatori che hanno aderito all’iniziativa, nonché su iPhone, iPad con l’applicazione iNotai. Ai partecipanti sarà distribuita una copia cartacea della Guida sulle Donazioni disponibile anche online sul sito www.notariato.it, iPhone e iPad. Il ‘testamento biologico’, ovvero le Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT). Come sì ricorderà, il Comune di Bologna - a cui si sono allineati un mese fa anche i Comuni di Calderara di Reno e San Lazzaro di Savena - è stato capofila a livello nazionale nell’adozione di una Convenzione con il Consiglio Notarile di Bologna, E’ noto che la DAT (Dichiarazione Anticipata di Trattamento) esplicita la dichiarazione di "volontà di essere sottoposto o meno, in caso di malattie o traumatismi cerebrali che determino una situazione irreversibile di incapacità della persona a manifestare il proprio consenso o rifiuto, a trattamenti sanitari che comportino l'uso di macchine o sistemi artificiali". La convenzione consente ai notai iscritti nel Distretto Notarile di Bologna, quando ricevano Dichiarazioni Anticipate di Trattamento da parte di cittadini italiani e non, residenti nel Comune di Bologna, di comunicare all'apposito Registro Comunale (naturalmente previo necessario consenso dei disponenti espresso con la redazione di una dichiarazione sostitutiva di notorietà) l'esistenza nel proprio Studio di tali dichiarazioni e l'inserzione dei dati dei disponenti. Il Registro comunale delle dichiarazioni di volontà (testamento biologico), riservato ai cittadini residenti, consente l'iscrizione nominativa, mediante autodichiarazione, di tutti i cittadini che hanno redatto una DAT e l'hanno depositata presso un notaio e/o un fiduciario e i notai costituiscono una garanzia per la ‘tracciabilità’ dei documenti Dat, che fanno parte del Registro del Comune, in quanto vengono messi a repertorio nei singoli studi notarili".

di Redazione | 06/11/2012

Pubblicità

Nuovo libro Francesco Russo (autore) Sulle sponde opposte del fiume bcc mediocrati x50 vendesi tavolo da disegno studio sociologia


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2021 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it