We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Giulianova (Teramo) - Domani un convegno dell’Udc sul verde urbano


Le antiche città erano integrate con la campagna circostante, al contrario i primi processi di massiccio inurbamento alterano questo rapporto portando ad un conflitto città/campagna. Nel tardo Settecento in Francia, e successivamente in molte altre città europee, si rende visibile una prima inversione di tendenza: il verde assume importanza proprio nei centri urbani e  nasce il concetto di “giardino pubblico”. In questo contesto la vegetazione ornamentale, proposta come elemento di salute pubblica, viene riconosciuta anche come contributo alla funzione estetico ricreativa. Oggi il verde urbano può contribuire in modo determinante al miglioramento del microclima e si possono attenuare gli squilibri ambientali della città contemporanea. Piani regolatori tra la fine dell’Ottocento e l’inizio del Novecento prevedevano infatti ampi spazi da destinare al verde pubblico; in Italia questa componente rimarrà per lo più superflua e limitata all’arredo urbano. In un processo di espansione urbana, il verde viene ad assumere nuovi ruoli, non solo quello decorativo ma anche ecologico e sociale, con spazi ricreativi ed educativi che migliorano il clima urbano; inoltre assorbono gli inquinanti atmosferici, riducono i livelli di rumore, stabilizzano il suolo, forniscono l’habitat per molte specie animali e vegetali, etc. L’auspicabile diffusione del verde urbano, indicata anche da Agenda 21 a livello mondiale e  la Carta di Aalborg a livello europeo è un elemento di grande importanza ai fini del miglioramento della qualità della vita nelle città. Al fine di avere un’idea più chiara dell’argomento, domani, martedì 30 ottobre, alle ore 17.30 presso la sala Buozzi di Giulianova, discuteremo del rapporto città-verde e di come il verde urbano può migliorare le nostre città. Il compito di moderare i lavori toccherà a Emidio Calvarese. Interverranno Aldo Zechini D’Aulerio (titolare della cattedra di “Patologia vegetale” presso la Facoltà di Agraria dell’Università di Bologna), Lorenzo Granchelli (responsabile scientifico del Centro Ricerche Agronomiche e Ambientali “Res Agraria”), Vincenzo Falasca (Assessore all’Urbanistica della provincia di Teramo).

di Redazione | 29/10/2012

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it