We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Crosia (Cosenza) - Il Consiglio comunale approva il Bilancio di previsione


di ANTONIO IAPICHINO - E’ tornato a riunirsi il Consiglio comunale di Crosia. La seduta, presieduta dal Sindaco, Gerardo Aiello (nella foto), si tenuta nella sala consiliare della delegazione municipale di Mirto. In apertura dei lavori il capogruppo Biagio Iaquinta, ha dichiarato che “Uniti per il centrosinistra” (Iaquinta e Conforti) esce dalla maggioranza. Dopo la consueta approvazione dei verbali della seduta precedente, il Consiglio ha discusso il Bilancio di previsione 2012, quindi, la ricognizione dello stato di attuazione dei programmi e l’accertamento del permanere degli equilibri di bilancio. Il compito di relazionare è toccato all’assessore al Bilancio, Natalino Loria, il quale ha evidenziato, fra l’altro, le difficoltà finanziarie, aumentate da un susseguirsi di tagli dal parte del Governo centrale. Ha detto che il Comune di Crosia, in base alle diverse manovre dello Stato, in due anni, ha avuto una riduzione di quasi 650 mila euro. Ha citato un ampio elenco di lavori pubblici effettuati, in corso e da realizzare. Ha parlato della riduzione delle spese di funzionamento dell’Ente e della riduzione delle spese della politica. Infine, ha sottolineato la messa in vendi di alcuni beni comunali per ripianare una grossa parte dei debiti fuori bilancio. Il consigliere Tassone ha espresso voto contrario perché si raggiungono gli equilibri di bilancio attraverso la vendita dei beni comunali e il suo gruppo non è d’accordo con la vendita di beni che producono reddito. Il capogruppo di maggioranza, Madeo, nell’esprimere parere favorevole, ha evidenziato che se non dovesse avvenire la vendita dei beni la somma si compenserà diversamente. Iaquinta, (contrario), ha detto che il suo gruppo aveva proposto anche i termini per concretizzare la riduzione dell’Imu sulla prima casa. Il capogruppo Russo (contrario) ha messo in evidenza che a giudizio del suo gruppo non c’è l’equilibrio di bilancio, in quanto c’è un decreto ingiuntivo esecutivo, di circa 300 mila euro che va riconosciuto. Il punto è stato approvato con 10 voti favorevoli e 6 contrari. Bitonto, rappresentante del Partito socialista, ha messo in evidenza la fase di stallo della coalizione “Insieme per Crosia”. Il Consiglio, poi, ha rinviato l’approvazione del regolamento monetizzazione aree destinate a standards urbanistici e ha approvato un progetto in variante parziale al Prg, relativo alla costruzione di un centro commerciale.

di Redazione | 03/10/2012

Pubblicità

Nuovo libro Francesco Russo (autore) Sulle sponde opposte del fiume bcc mediocrati x50 vendesi tavolo da disegno studio sociologia


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2021 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it