We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Rossano (Cosenza) - San Nilo, evento identitario


Storia e Città alta obiettivi e metodo della programmazione annuale culturale e turistica dell’amministrazione comunale. Valorizzazione ragionata del notevole patrimonio architettonico custodito nel Centro Storico. Puntare sui marcatori identitari è strategico nell’individuazione e nella condivisione dei principali eventi. Dal Codex, alla liquirizia, fino al Santo Patrono Nilo, che compendia ed interpreta al meglio le pulsioni del suo tempo e che per questo è riconosciuto e venerato in tutto il mondo. Rossano può vantare al pari di poche altre città calabresi e del sud, gli attrattori turistici più efficaci, dal punto di vista culturale, paesaggistico e naturale, per una offerta capace di attrarre ed accogliere l’ospite in tutti i mesi dell’anno.   Con questa consapevolezza e con questi obiettivi, il sindaco Giuseppe Antoniotti, di concerto con gli assessorati alla Cultura ed al Turismo guidati rispettivamente da Stella Pizzuti e Guglielmo Caputo ha inteso organizzare gli eventi di celebrazione del Santo patrono, “La Notte di San Nilo”, che si svolgeranno il prossimo mercoledì 26 settembre 2012, a partire dalle ore 20.30.   È essenziale – dichiara il Primo Cittadino – riuscire a garantire la continuità e la qualità di eventi che fanno parte della storia e dell’identità popolare, pur nella contingenza economica in cui ci troviamo. Rossano possiede grande capacità attrattiva come città d’arte e destinazione turistica sostenibile e ci stiamo impegnando affinché, attraverso appuntamenti legati alla tradizione, ma anche con la programmazione di eventi del tutto nuovi nel centro storico, si possano recuperare ritardi e gap. Negli eventi programmati per la celebrazione del Santo patrono – prosegue – figura affascinante e carismatica, venerata in tutto il mondo, per l’importanza e la centralità che ebbe nel periodo storico in cui visse, di cui la Calabria può andare fiera, abbiamo inteso stabilire una continuità con le edizioni precedenti. S. Nilo, infatti, è una festività alla quale noi rossanesi siamo molto legati. Rimangono ancora nella memoria – conclude Antoniotti - gli eventi del Millenario Niliano del 2004 (il cui logo ufficiale abbiamo voluto riprendere e rilanciare in questa occasione), che sono stati il fulcro di una programmazione socio-culturale mirata a riscoprire la vita e le opere compiute dal Santo rossanese.   La forza attrattiva della nostra città alta – aggiunge l’assessore Caputo - se adeguatamente sollecitata ed accompagnata, è davvero al pari di poche altre Città meridionali. La nostra mission è quella di arricchire di elementi innovativi gli appuntamenti della tradizione in modo da non snaturarli e renderli maggiormente attrattivi. Da queste premesse – continua - è stato avviato, in un proficuo gioco di squadra tra amministrazione e uffici comunali, un percorso di proficua collaborazione nella riqualificazione e rivitalizzazione in chiave turistica del centro storico. Elemento innovativo del programma di quest’anno è la rievocazione storica teatrale itinerante della vita di San Nilo. Un viaggio – conclude il vicesindaco - attraverso la storia di Rossano ed in particolare delle vicende della vita del Santo, che avrà inizio dall’area antistante l’omonima Chiesa, per giungere, attraverso Corso Garibaldi, fino a Piazza Matteotti, luogo finale della rappresentazione.  

di Redazione | 25/09/2012

Pubblicità


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it