We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Luzzi (Cosenza) - Due greppi restituiti al loro ambiente naturale


Prosegue l’intesa attività della Provincia di Cosenza, Assessorato Patrimonio Faunistico, Caccia e Pesca, in riferimento alle scelte politico-amministrative di impegno verso la tutela della fauna e di salvaguardia dell’ambiente. Alla presenza dell’Assessore della Provincia di Cosenza Biagio Diana, del Consigliere Comunale di Luzzi Camillo Borchetta, degli Agenti della Polizia Provinciale di Cosenza Anselmo e Scalzo e del Funzionario Vittorio Pepe, sono stati messi in libertà 2 Gheppi appositamente accuditi e curati presso il Cras (centro recupero animali selvatici di Rende) che, per l’occasione, era rappresentato dal responsabile Mauro Tripepi e da tutti i collaboratori. Nel corso della cerimonia, tenutasi in località Madonna della Cava di Luzzi, il Consigliere Comunale di Luzzi Camillo Borchetta ha portato il saluto a nome del Sindaco Manfredo Tedesco e ringraziato il Presidente della provincia Mario Oliverio e l’Assessore Diana per aver scelto Luzzi come luogo della liberazione dei Gheppi. A sua volta l’Assessore Diana ha spiegato ai numerosi cittadini presenti che tutto ciò è stato possibile grazie alla fattiva collaborazione e professionalità del centro recupero animali selvatici di Rende che con le dovute cure riesce a guarire i tanti selvatici ricoverati. A tale proposito ha sottolineato il grande lavoro che viene svolto dagli Agenti della Polizia Provinciale e dagli operatori del CRAS.

di Redazione | 11/09/2012

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno IonioNotizie per la tua pubblicità Affittasi garage Via Meucci Mirto Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2020 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it