We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Diamante (Cosenza) - Tassa di soggiorno, l’assessore al Turismo ha incontrato gli operatori economici


L'assessore al Turismo di Diamante, Franco Maiolino (nella foto),  ha incontrato nei giorni scorsi gli  albergatori e gli altri esercenti  delle attività ricettive turistiche di Diamante e Cirella per discutere sulla ipotesi di applicazione dell’imposta di soggiorno a partire dal 2013.  L'imposta, prevista dal Decreto Legislativo  23/11 dà facoltà ai capoluoghi di provincia, ai consorzi di comuni, alle città d'arte e alle località turistiche di applicare una tassa di soggiorno fino ad  un max di 5 euro al giorno." La necessità di questo incontro" - spiega l'Assessore Maiolino - "che cade in un momento apparentemente inopportuno,  stante gli impegni ancora in corso degli operatori, nasce dall'esigenza di comunicare tempestivamente questa scelta amministrativa agli stessi per consentire loro di programmare con largo anticipo le strategie per la prossima stagione estiva. L'imposta di soggiorno, pensata come tassa di scopo con il  reinvestimento dei proventi in interventi e finalità di tipo turistico e  culturale consentirebbe alla città di Diamante di mantenere elevato lo standard dell'offerta turistica e potenziare quei servizi e quegli attrattori necessari  a far fronte e alla crisi del settore e alla competitività dei mercati in un  momento in cui le risorse degli enti locali per  questo settore sono  completamente azzerate. Particolare rilievo è stato dato agli interventi da  adottare per allungare la stagione turistica per cui nei mesi di bassa stagione  non solo la tassa non verrebbe applicata ma le attività di promozione e di  attrazione potrebbero essere implementate in forza delle risorse provenienti  dai soggiorni dell'alta stagionalità. Maiolino ha voluto precisare che  l'eventuale introduzione della imposta, demandata al momento dell'approvazione  del bilancio di previsione 2013, perseguirà  nelle sue modalità applicative  tutti gli aggiustamenti necessari che scaturiranno dai successivi confronti in  programma con gli operatori.  Le modalità di riscossione, il periodo di applicazione, le situazioni di esenzione e l'importo, che rassicura Maiolino,  sarà ai valori minimi previsti, saranno pertanto  concordati con la categoria. Dal costruttivo incontro cui hanno partecipato numerosi  operatori sono  scaturite anche alcune perplessità da parte degli operatori che temono che l'applicazione della imposta di soggiorno possa ulteriormente contribuire alla  flessione generale delle presenze turistiche ed anche alcuni suggerimenti come quello di intraprendere concrete iniziative per estendere l'applicazione della  tassa di soggiorno a tutte le presenze turistiche comprese quelle delle case in  locazione che sono un fenomeno molto consistente nella cittadina tirrenica.  Nell'agenda dell' Assessorato sono previsti ulteriori incontri su tale  problematiche così come sono previsti incontri con gli operatori commerciali e con le associazioni culturali su altre questioni inerenti le politiche  culturali e turistiche di Diamante.

di Redazione | 07/09/2012

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno IonioNotizie per la tua pubblicità Affittasi garage Via Meucci Mirto Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2020 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it