We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Rossano (Cosenza) - Successo della serata-evento all’anfiteatro: presentato il romanzo di Umberto Romano “L’odore del forno”


Organizzata dalla Pro Loco Rossano, in comunione con l’Assessorato al Turismo della Città di Rossano, inserita nella XX Edizione della programmazione Estate Rossanese, accompagnata dalla splendida cornice dell’Anfiteatro di Viale Mediterraneo, ha avuto luogo la serata-evento, suddivisa in due momenti, caratterizzata dalla presenza di un pubblico numeroso, attento e qualificato, che ha apprezzato l’iniziativa con lunghi e calorosi applausi. I due momenti, uniti da una sorta di inno alla memoria collettiva, sono stati opportunamente suddivisi in tal guisa: il primo, dedicato alla presentazione del volume dello scrittore e pittore Umberto Romano, ben noto in città anche per il suo impegno sociale che travalica i confini nazionali, dal titolo “L’Odore del Forno”; il secondo, rivolto ad omaggiare un grande regista italiano, Giuseppe Tornatore, con la proiezione del famoso film “Nuovo Cinema Paradiso”, che ha concluso degnamente la serata. La serata, mirabilmente presentata da una pimpante Stefania Schiavelli, corrispondente per la pagina dello Jonio del Quotidiano della Calabria, sempre più a suo agio nelle non facili vesti di attenta e scrupolosa coordinatrice dell’evento, ha avuto inizio con la lettura di alcuni brani affidata a Luigi Zangaro, poeta e fine dicitore, accompagnato in sottofondo dalle musiche del film di Tornatore, che ha reso più gradevole l’approccio con il libro di Romano. Federico Smurra, ottimo e insostituibile, nonché infaticabile Presidentedella Pro Loco, ha fatto gli onori di casa, portando i saluti del Vice Sindaco ed Assessore al Turismo Guglielmo Caputo, dimostrando che la cultura vera è vita e introducendo il giornalista e scrittore Pier Emilio Acri, tornato appositamente per l’ente  guidato dal suo Amico Federico Smurra e per l’autore del libro dopo mesi di forzata inattività. Pier Emilio Acri, brillante e conciso, come sempre, ha percorso l’itinerario culturale di Umberto Romano, partendo dal primo romanzo da lui presentato vent’anni fa. Ha, quindi ricordato il valore dell’amico e dell’uomo, una sorta di Ulisse  della “umana fratellanza”, una sorta di viaggiatore “mediterraneo-ionico-silano-saharavaiano”, che sa ascoltare la voce del deserto. Completa, attenta e scrupolosa la presentazione del libro, curata dalla giurista Graziella Algieri, arricchita da dotte citazioni, bene articolata e soprattutto impreziosita dalla sintesi, che caratterizza il valore di questa giovane avvocatessa. E’ seguito il dibattito al quale hanno partecipato i marescialli Levote e Sciarrotta e le precise risposte dell’autore, Umberto Romano, che non nascondendo un pizzico di commozione per il successo della lodevole iniziativa, ha ringraziato gli organizzatori per averlo voluto premiare in questo ventennale percorso al servizio della Cultura.

di Redazione | 17/08/2012

Pubblicità

10 aprile decennale IonioNotizie.it vendesi tavolo da disegno studio sociologia buona pasqua ionionotizie bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano Affittasi appartamento Via Nazionale (banner 300x170)


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it