We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Campana (Cosenza) - Boom di presenze nel weekend. S. Domenico si conferma evento clou


Tra le leve su cui puntare per contribuire a frenare lo spopolamento dei centri storici, soprattutto quelli più interni, la valorizzazione e la comunicazione in chiave turistica dell’identità, inclusa quella religiosa, riveste un ruolo ancora più prezioso. Perché oltre ad attrarre ospiti stimola gli stessi residenti a riappropriarsi della propria storia e della propria memoria collettiva.   E’, questa, la mission che, ormai da anni, anima e motiva diverse iniziative messe in campo dall’esecutivo cittadino guidato da Pasquale Manfredi, sia quelle direttamente organizzate, sia quelle della tradizione o promosse dal mondo dell’associazionismo, tutte convintamente sostenute e, se necessario, rafforzate dall’Amministrazione Comunale. L’impegno storico per la ultra-cinquecentenaria Fiera della Ronza o per la fruizione dell’Elefante di Annibale in località Incavallicata sono gli esempi più eloquenti di questo metodo e di questa rinnovata e virtuosa filosofia del governo locale.   Ed è in questa cornice, di finalità e sensibilità condivise, tanto con l’associazionismo che con la Chiesa e col territorio, che nei giorni scorsi, la comunità di Campana è stata ancora una volta protagonista della e nella festa del Patrono San Domenico di Guzman. Tanta la gente ritornata per uno dei più sentiti momenti della tradizione nel centro della Sila Greca. Le strade si sono ripopolate, sprigionando una vitalità che fa certamente bene al paese ed al suo futuro. Dalla magia delle tradizioni alle manifestazioni religiose, l'evento è stato un vero e proprio successo. Da tutti i punti di vista.     Il Sindaco Manfredi si dichiara molto soddisfatto. E aggiunge: se non puntassimo, almeno, sul valore coagulante ed autentico delle nostre unicità, di ciò che distingue e ci rende davvero competitivi nel territorio, in Calabria ed in Italia, affronteremmo forse con pessimismo anche la stessa crisi economica nazionale e regionale che ci insegue ormai da un anno.   L’affollato e festoso weekend di Campana è stato tra l’altro impreziosito dalla presenza di Gattopancieri in concerto. Nonostante le difficoltà economiche quotidiane, riverberate sugli enti locali periferici da tagli e spending review, l’Amministrazione Comunale non ha voluto dunque sottrarsi a sostenere l’evento, contribuendo agli sforzi del comitato organizzatore.   Il turismo religioso, aggiunge Manfredi, insieme a quello culturale costituisce una importante fetta di mercato nella nostra regione. Le tradizioni restano un attrattore prezioso per il ritorno nella propria terra; un elemento in grado di stimolare la riappropriazione della propria storia e della propria memoria collettiva negli stessi residenti e nei giovani soprattutto, ma anche e soprattutto di emozionare e calamitare l’ospite. Ed in questi due giorni, in effetti, Campana, chiosa il Sindaco,  sembra esser rinata, per la quantità di gente vista. Continuiamo su questo percorso di valorizzazione della tradizione e di rivitalizzazione del centro storico, dei nostri paesaggi e della montagna.

di Redazione | 09/08/2012

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it