We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Cosenza (Cosenza) - Il 3 giugno "...Aspettando Federico II "


Historical reenactment, living history e archeologia ricostruttiva stanno entrando sempre più stabilmente a far parte degli strumenti di comunicazione utilizzati per diversificare le proposte culturali da offrire al pubblico, accrescere l’attrattività dei musei e dei centri storici, valorizzare il patrimonio storico- artistico ed archeologico posseduto dalle comunità locali, impostare e qualificare i servizi  che fanno leva su tali peculiarità. Il progetto “Aspettando Federico II” curato dall’associazione Itineraria Bruttii onlus in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura della Regione Calabria ed i Comuni di Santa Severina, Rocca Imperiale e Cosenza,  promuove un’occasione di conoscenza e di rivisitazione del passato basato su una sinergia tra ricerca storica, archeologia sperimentale e mondo della rievocazione.  L’iniziativa si basa sulla rappresentazione di un percorso tematico sulla figura di Federico II con ricostruzione di eventi legati alla storia della Calabria tramite, testi, costumi e scene, ambientati  presso castelli che testimoniano l’autorità ed il potere dello Stupor Mundi. La Rievocazione del passaggio di Federico II dalle sue terre di Calabria, attraverso un’attenta ricerca storica e allestimenti appositamente realizzati, intende operare un’efficace azione di promozione della conoscenza storica e del patrimonio culturale. Essa intende proporre al pubblico in modo fondato e credibile: avvenimenti, personaggi, mestieri, danze, musiche e sapori che si basano sull’analisi, lo studio, la ricerca delle tradizioni con lo scopo di promuovere e valorizzare il patrimonio culturale e artistico della Calabria. All’evento di Cosenza del 3 giugno 2012 parteciperanno vari gruppi storici ed associazioni di settore provenienti da tutta la Calabria e dalle regioni limitrofe con rievocatori di living history impegnati ad allestire campi d’armi, simulazioni di duelli, falconieri, arcieri, giocolieri, mangiafuoco, danzatori, musici, sbandieratori, tamburatori, oltre ad un mercato medievale e ad un laboratorio di tortura appositamente ricostruito. La manifestazione dunque vuole essere una vera e propria festa in cui storia, cultura, arte musica ed enogastronomia  si confrontano ed un’occasione in cui mettere a disposizione del grande pubblico le conoscenze e le esperienze di soggetti che operano nella promozione e valorizzazione dei beni culturali della Calabria. Ed è a questa grande festa di storia, che invitiamo tutti a partecipare.

di Redazione | 21/05/2012

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it