We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Venzone (Udine) - Domenica decimo incontro fra i Parchi dell’Arco Alpino Orientale


Dieci aree naturali protette in festa, domenica 20 maggio, per il 10. Incontro fra i Parchi dell’Arco Alpino Orientale. Un macrocosmo che, per la speciale occasione, diventa microcosmo poliedrico e multicolore, nella cornice storica del cuore della cittadella murata di Venzone (Ud). Partecipano alla manifestazione transnazionale la Riserva Naturale della Val Alba di Moggio Udinese (Ud), la Riserva Naturale del Lago di Cornino (Ud), il Parco Naturale delle Dolomiti Friulane (Pn), il Parco Naturale delle Dolomiti d’Ampezzo (Cortina d’Ampezzo - Belluno), il Triglavský Národní Park (Slovenia), il Park Škocjanske Jame (Grotte di San Canzian, Slovenia), il Nationalpark Nockberge (Carinzia-Austria), il Naturpark Dobratsch (Carinzia-Austria) e il Nacionalni Park Risnjak (Croazia). A fare gli onori di casa e a organizzare l’evento l’Ente Parco Naturale Regionale delle Prealpi Giulie che, in FriuliVg, si estende su parte dei comuni di Chiusaforte, Lusevera, Moggio Udinese, Resia, Resiutta e Venzone.   Dalle 10 alle 18 nel centro della cittadella Monumento nazionale spazio a danze, musica, giochi, laboratori, caccia al tesoro, stand informativi dei parchi, vecchi mestieri che tornano a prendere vita. Un momento per stare insieme, oltre tutti i confini, e conoscere le particolarità, uniche, delle varie comunità dei parchi italiani, sloveni, croati e carinziani. Ci saranno tarzaning, con il “Parco avventura” di Sella Nevea di Chiusaforte, per imparare a spostarsi fra gli alberi come dei novelli Tarzan; tiro con l’arco, con l’associazione sportiva “Arcieri” di Tricesimo, per diventare i moderni Robin Hood; Chi Running, una disciplina sportiva che unisce i principi del T’ai Chi alla corsa.   Una vera e propria esplosione di natura internazionale, senza confini, che unisce il gusto della scoperta delle splendide aree protette al piacere di ricordare i vecchi mestieri di un tempo: il cardatore della lana, il tessitore, il contadino, lo sgranatore di pannocchie, lo zoccolaio, il mugnaio e tanti altri artigiani coi loro mestieri vecchi e, alcuni, ancora attuali. Per chi ama gli animali ci sarà fattoria didattica ma anche l’arte del mosaico per i curiosi del settore con un laboratorio dedicato e uno specifico di disegno. Si potrà anche mungere la mucca Carolina.   Alle 14.45, in piazza del Municipio, l’attesa e spettacolare esibizione di gruppi folcloristici delle comunità dei parchi mentre alle 16.30, in via Glizoio di Mels “Si fa presto a dire albero!” con Damatrà: partendo da un libro, bambini e adulti assieme creeranno una grande foresta di alberi colorati. Sempre alle 16.45, in piazza del Municipio, concerto dell’orchestra di archi “VariEtà d’Arco”.   Durante tutta la giornata sarà possibile visitare le mostre permanenti “Foreste, uomo ed economia nel Friuli Venezia Giulia” e “Tiere Motus”, a Palazzo Orgnani-Martina. La manifestazione si inserisce nel programma della “Giornata europea dei Parchi” e delle iniziative previste per l’“Anno internazionale dell’energia sostenibile per tutti”.

di Redazione | 18/05/2012

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia IonioNotizie per la tua pubblicità bcc mediocrati x50


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it