We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Amendolara (Cosenza) - Oltre 7mln di euro di investimenti. Il programma di Ciminelli fino al 2014


Miglioramento della qualità urbana ed ambientale, riduzione dei costi per l’energia elettrica, riqualificazione degli spazi pubblici, rivalutazione delle aree agricole, incremento delle condizioni produttive. Più di 7 milioni di euro di investimenti, in nuove infrastrutture, destinate a migliorare la qualità della vita dei cittadini. E’ quanto contiene il programma triennale delle opere pubbliche 2012-2014, - riferisce testualmente una nota di Comunicazione e lobbying Montesanto -  approvato nelle scorse settimane dal Consiglio Comunale cittadino.   Dal riscatto e ristrutturazione dell’ex Liceo al posizionamento di pensiline fotovoltaiche su spazi destinati a parcheggi; dal completamento del centro COM, il centro operativo comune di protezione civile alla realizzazione di una vasca di accumulo idrico ad uso multifunzionale. Fino alla riqualificazione della piazza principale Capoluogo.   Sono, questi, alcuni dei lavori pubblici programmati dall’Esecutivo guidato da Salvatore Ciminelli per il triennio 2012-2013-2014 ed inseriti nell’elenco annuale per il 2012.   Si passa dalla sistemazione del lungomare e dei relativi accessi, opera già finanziata dalla Regione Calabria per un importo di 150 mila euro, al progetto che prevede la realizzazione di un’isola ecologica (176 mila e 472 euro) in Località Pennino, a supporto dell’attività della raccolta differenziata.   Contrastare il gravoso fenomeno della pesca a strascico e favorire il ripopolamento della specie ittica è l’obiettivo dell’importante progetto che, per 1 milione e 168 mila euro, prevede il posizionamento a mare, di elementi prefabbricati ecocompatibili che rallentino le correnti sottomarine.   1 milione 250 mila euro, ammonta a tanto l’investimento per la riqualificazione della piazza principale capoluogo che parte dall’idea progettuale di migliorare gli spazi accorpando la piazza dell’ufficio postale attigua, demolendo l’attuale museo che sarà dislocato in locali più appropriati, demolendo la fontana e realizzando una scalinata centrale di collegamento al centro storico.     Contribuire quanto più possibile alla riduzione di Co2 in atmosfera e ridurre i costi di energia elettrica. Risponde a questi obiettivi l’impianto fotovoltaico di circa 1 mega, che si intende realizzare, per 2 milioni e 200 mila euro, in località Tammone, area indicata come idonea alla realizzazione dell’opera.    

di Redazione | 14/05/2012

Pubblicità


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it