We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Pescara (Pescara) - L’assessore alla Mobilità Berardino Fiorilli su “Bimbinbici e Bicincittà’ con Domenica senz’auto


“Il tradizionale esercito di appassionati delle due ruote ieri ha invaso la città di Pescara per la ventottesima edizione di Bicincittà, la biciclettata non competitiva organizzata dalla Uisp che per l’edizione 2012 è stata affiancata da Bimbinbici e dalla Domenica senz’auto. Nonostante il tempo incerto e i nuvoloni abbiano tenuto tanti a casa, la città ha vissuto la storica sfilata di bici che, a campanelli spiegati, hanno animato il territorio per una giornata ancora una volta da vivere all’insegna del rispetto dell’ambiente, lontano dalle micro polveri, dallo smog e dal traffico quotidiano. Una manifestazione che si è svolta all’insegna della tranquillità, grazie al dispiegamento di forze della Polizia municipale che, coordinate dal maggiore Sergio Petrongolo, hanno garantito la chiusura al traffico veicolare delle strade interessate dalla passeggiata ecologica al passaggio della carovana, per poi riaprirle alle auto, ad eccezione di via Regina Margherita rimasta chiusa dalle 8.30 sino alle 13 e poi di nuovo nel pomeriggio, dalle 17 alle 19”. Lo ha detto l’assessore alla Mobilità del Comune di Pescara Berardino Fiorilli che stamane ha preso parte, come ogni anno, a Bicincittà. “Con il mese di maggio sono riprese le iniziative domenicali – ha sottolineato l’assessore Fiorilli – in cui il comune denominatore è rappresentato dalle Domeniche ecologiche che sono sempre più attuali. L’obiettivo di tali iniziative non è solo quello di chiudere semplicemente al traffico le strade della città, ma piuttosto di abituare i cittadini a vivere in modo diverso, facendo riscoprire il piacere della vita all’aria aperta lontano dallo smog. Quest’anno, per la seconda domenica di maggio, abbiamo deciso di unificare due iniziative simili, ossia Bimbinbici, la pedalata riservata ai bambini, con Bicincittà promossa dalla Uisp e che ha tagliato il traguardo delle 28 edizioni, dunque un’iniziativa storica che dimostra che Pescara è una città che consente agli utenti di muoversi in bici. Compito dell’amministrazione è sicuramente quella di promuovere e favorire tale filosofia di vita, dando gli strumenti, ossia realizzando piste ciclabili sicure, ma è anche vero che occorre lavorare per costruire una ‘cultura della bici’ perché spesso è vero che il ‘ciclista della domenica’ rischia di essere elemento di pericolo>>. La mattinata di ieri si è aperta alle 8.30 presso i gazebo della Uisp e della Fiab sistemati in piazza Salotto con la raccolta delle iscrizioni alla passeggiata. La partenza è scattata alle 10.30 in punto per consentire a molti di arrivare e partecipare, dopo aver magari tentennato per il tempo incerto. Tantissimi, quest’anno, soprattutto i bambini che hanno effettuato un percorso di circa 2-3 chilometri”. La partenza è avvenuta da piazza Salotto per poi proseguire in piazza Primo Maggio, viale Riviera nord, via Cavour, viale Kennedy, viale Regina Margherita con rientro in piazza della Rinascita.  “‘Bicincittà’ – ha proseguito l’assessore Fiorilli – ha invece avuto un percorso più lungo, di circa 12 chilometri, ovvero dopo che i bambini si sono fermati in piazza Salotto, gli adulti hanno proseguito in via Nicola Fabrizi, via Venezia, corso Vittorio Emanuele, ponte Risorgimento, viale Marconi, via della Pineta, via Luisa D’Annunzio, lungomare sud, ponte del mare, lungomare Matteotti, piazza Primo Maggio, viale Riviera nord, via Mazzini, via Regina Margherita e arrivo definitivo in piazza Salotto. Tutte le strade interessate dalla biciclettata sono state chiuse al traffico già dalle 9.30 per consentire il sereno passaggio della carovana e sono poi state riaperte dalla Polizia municipale man mano che anche l’ultimo presente in gara ha completato il proprio giro. Invece abbiamo previsto l’istituzione del divieto di transito in viale Regina Margherita, nel tratto compreso tra via Leopoldo Muzii sino a piazza Salotto dalle 8.30 alle 13, per consentire ai ciclisti di transitare lungo la strada contromano in assoluta sicurezza”. In via Margherita, controllata a vista dagli uomini della Protezione civile coordinata da Angelo Ferri, potevano transitare, nonostante il divieto, i mezzi utilizzati dalle Forze dell’Ordine, in servizio o per inizio e fine turno, e i veicoli di soccorso; le vetture a emissione nulla, auto elettriche; i mezzi adibiti al trasporto pubblico collettivo, ossia bus e taxi; le auto al servizio di persone invalide munite di contrassegno, o veicoli utilizzati per il trasporto di persone sottoposte a terapie indispensabili e indifferibili, in grado di esibire la relativa certificazione medica, o ancora veicoli di familiari che assistono parenti malati; auto di Enti locali di Stato, Aziende e degli Enti di servizio pubblico solo per emergenze; autoveicoli di cortei e cerimonie religiose preventivamente segnalati al Comando della Polizia municipale; vetture di personale sanitario in servizio di reperibilità o di assistenti domiciliari di associazioni socio-sanitarie-assistenziali che prestino servizio per singoli; veicoli utilizzati da farmacisti con turno di apertura nella giornata; e ancora mezzi per il trasporto di pasti per il rifornimento di mense ospedaliere, case di riposo per anziani o strutture sanitarie e assistenziali; veicoli di lavoratori che stanno rispondendo a chiamata di reperibilità, o di imprese che eseguono lavori urgenti per conto del Comune; mezzi di clienti muniti della prenotazione o della ricevuta alberghiera, limitatamente al percorso tra l’albergo e i confini della città; infine i veicoli utilizzati per la consegna a domicilio per fiorai, ristoratori e pasticceri e per il trasporto di merci deperibili; veicoli di giornalisti e fotografi in servizio con certificazione rilasciata dal responsabile della Testata giornalistica da presentare all’eventuale controllo delle Forze dell’Ordine. “Intanto – ha spiegato ancora l’assessore Fiorilli – mentre gli adulti completavano il loro giro, i bambini in piazza Salotto hanno avuto l’occasione di seguire corsi di educazione stradale effettuati dalla Polizia municipale e corsi di bici-officina, ossia piccole indicazioni per insegnare ai bambini a riparare piccoli danni alla propria bici. E ad arricchire la giornata in piazza Salotto è stato anche il  gazebo della Misericordia presente  per la campagna di prevenzione delle ipertensioni, totalizzando oltre un centinaio di prestazioni”. “Sono 250 le città che oggi hanno corso Bimbinbici – ha detto Giancarlo Odoardi della Fiab – con l’obiettivo di promuovere l’uso consapevole e sicuro della bicicletta. La giornata è stata anche sponsorizzata dalla Conad che ha offerto ai bambini la purea di frutta e inoltre abbiamo promosso anche dei momenti di formazione sui temi della sostenibilità ambientale”. “Ancora una volta la giornata dedicata all’ambiente – ha sottolineato l’assessore Fiorilli – si è rivelata un successo segno della crescente sensibilità del territorio verso le tematiche della sostenibilità”.

di Redazione | 14/05/2012

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it