We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Rossano (Cosenza) - L’assise approva un bilancio di rigore. Antoniotti: non renderà difficile la vita dei cittadini


È un bilancio di previsione prudenziale, votato al rigore. La crisi economica incessante, i diversi e indiscriminati tagli del Governo Monti sui servizi al cittadino e agli enti locali, il malessere sociale diffuso non potevano che indurci a pianificare un esercizio finanziario massimamente condiviso ed equo. Non a caso abbiamo lavorato, in fase di elaborazione della manovra economica, in modo sinergico e incessante con gli uffici e le associazioni. È dovere di chi amministra questa Città, oggi, garantire, come elemento prioritario, un futuro più solido ai giovani, nuove opportunità di rilancio del centro storico e la tutela della fasce sociali più deboli. Ma per realizzare ciò serve la massima collaborazione di tutti: dei cittadini e della politica. È, questo, il messaggio – riferisce testualmente una nota dell’Amministrazione comunale di Rossano - lanciato dal sindaco Giuseppe Antoniotti (nella foto) nel corso dell’ultimo Consiglio comunale, riunitosi ieri sera (giovedì, 26 aprile), che ha approvato il Bilancio di previsione 2012 e nuove ed importanti misure finanziarie. Abbiamo lavorato alacremente – ha detto il Sindaco – per consegnare alla Città un bilancio massimamente condiviso e nel pieno rispetto delle direttive imposteci dalla Corte dei Conti, per il rispetto del Patto di stabilità. Per questo ringrazio, per l’impegno profuso, il neo assessore al Bilancio Giuseppe Librandi, il presidente della Commissione Bilancio, Natale Chiarello, gli Uffici comunali, la Giunta e tutti i consiglieri di Maggioranza. Così anche l’Ordine dei Commercialisti di Rossano. È un rendiconto, questo, che non renderà difficile la vita ai rossanesi. Abbiamo previsto incentivi per il Centro storico attraverso mutui da destinare a chi voglia ristrutturare un immobile o insediare un’attività commerciale. Non abbiamo aumentato la TARSU, prevedendo tra l’altro anche uno sgravio del 20% agli stabilimenti balneari. Ciò nonostante il capitolato sui rifiuti sarà a breve oggetto di una radicale revisione. Abbiamo esonerato dall’Imposta municipale unica (IMU) la prima casa; un dato questo – ha ricordato Antoniotti – in controtendenza rispetto a tutti gli altri comuni del territorio. Ancora. Abbiamo abbattuto la spesa corrente e i fitti passivi del Municipio. Investiremo sulla sicurezza, partendo dal servizio di videosorveglianza, per finire al rimpinguamento del capitolo sulle demolizioni. Vigileremo, inoltre, sulle diverse cause risarcitorie avverse al Comune. Ma le nostre maggiori attenzioni – ha continuato – saranno rivolte ai cittadini più deboli. Stiamo garantendo e continueremo a garantire il sostengo agli anziani, ai malati che hanno bisogno di cure fuori regione, e ai ragazzi diversamente abili. Il settore dei Servizi sociali non può essere trascurato e per questo abbiamo chiesto ai cittadini di essere solidali, devolvendo il 5x1000 al Comune i cui proventi saranno destinati esclusivamente a questo settore. Il bilancio di previsione 2012, purtroppo – ha scandito il Primo cittadino –  non poteva non tenere in considerazione il periodo di estremo disagio economico che stiamo vivendo, aggravato dalle scelte discutibili adottate dal Governo centrale. Che stanno mettendo in enorme difficoltà questo territorio: dalla paventata chiusura del Tribunale, alla quale ci opporremo con tutte le nostre forze, per finire al taglio netto dei trasferimenti agli enti locali ed ai servizi basilari al cittadino, come l’istruzione, la sanità e la mobilità.

di Redazione | 02/05/2012

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it