We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Roma (Roma) - Lavoro, Carlino (IdV): <<apprendistato “modello Fornero” non porta a stabilità>>


"Nella riforma Fornero non c'è un reale canale di ingresso nel mondo del lavoro con un percorso che porti il lavoratore verso la stabilità. Il tanto sbandierato contratto di apprendistato resta per l'Italia dei Valori discutibile, perché al termine del periodo formativo si può essere licenziati senza alcun compenso". Lo dichiara la sen. Giuliana Carlino, capogruppo dell'Italia dei Valori in commissione lavoro, che aggiunge: "Servirebbero modifiche più profonde, come ad esempio il divieto di contratto di apprendistato al di sotto dei 16 anni, perché riteniamo importante mantenere l'obbligo scolastico fino a questa età. Tra l'altro, la soppressione dell'obbligo di indicare la causale nel primo contratto a tempo determinato, con la durata massima di 6 mesi, è sicuramente peggiorativa sia sul piano concreto che su quello dei principi. Di fatto con questa riforma la precarietà viene aumentata e, soprattutto, resa lecita: infatti, proprio l'obbligo di indicazione della causale nella lettera di assunzione (esigenze produttive o organizzative o sostitutive) è stato finora il deterrente per l'abuso di questo tipo di contratto. Il rapporto di lavoro a tempo indeterminato - conclude Carlino - deve costituire la forma normale di impiego, quello a termine, invece, deve essere un'eccezione sempre rigorosamente giustificata, anche alla luce della disciplina comunitaria".

di Redazione | 26/04/2012

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it