We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Venezia (Venezia) - Presentata al Salone Nautico Internazionale l' “America's Cup World Series a Venezia”, in programma dal 12 al 20 maggio prossimi


Conto alla rovescia per il via alle regate delle World Series dell’America’s Cup a Venezia. Con la chiusura della kermesse velica di Napoli, si apre ufficialmente la corsa all’approdo dei velocissimi AC45 all’ombra di piazza San Marco e di palazzo Ducale. Presentato oggi al Salone Nautico di Venezia il programma e lo stato d’avanzamento dei lavori. A fare da quartier generale alle imbarcazioni più veloci e ai migliori skipper del mondo, è l’antico Arsenale di Venezia con le sue Tese, Nappe, capannoni della Novissima e bacini di carenaggio, cornice irripetibile ed unica per questo appuntamento. Venezia abbraccia l'America's Cup in un incrocio unico tra tecnologia, sostenibilità, storia, tradizione e cultura. Con la città che rilancia la sua vocazione marinara e mette in mostra nella sua laguna e nel suo litorale la sua vocazione per lo yachting con aree, spazi acquei e servizi di alta qualità.   La competizione velica più antica che utilizza le barche più tecnologiche, approda nel cuore storico della città che sul mare ha le fondamenta della sua grandezza secolare e che ora proprio attraverso tecnologia e sostenibilità (dalle opere di salvaguardia della laguna al Mose per la difesa dalle acque alte, agli studi sul mare) sta guardando al futuro percorrendo un cammino di modernizzazione.   LE DICHIARAZIONI Il sindaco di Venezia Giorgio Orsoni: «Ringrazio chi mi ha aiutato a portare l'America's Cup World Series a Venezia: Alberto Sonino e in particolare il Comitato organizzatore che mi sta affiancando in questa fatica per le risorse messe in campo e lo sforzo applicato. Ringrazio tutte le istituzioni coinvolte e la Marina Militare senza il cui aiuto non sarebbe stato possibile organizzare l'evento. E' un'ulteriore dimostrazione di come la città esprima il meglio di sè stessa coordinando gli sforzi di tutti gli attori che operano sul territorio che così interagiscono tra loro in forza dell'amore per Venezia, città dell'eccellenza. Essere assieme con Regione e Provincia oggi dimostra il grande affiatamento che c'è. Non è solo la Coppa America che viene qui a fare un evento straordinario, è anche Venezia che dà qualche cosa a Coppa America per rendere ancora più importante questo evento. La marineria, le radicate tradizioni, l’eccellenza della nautica coniugate con la tecnologia, la velocità, l’innovazione dei materiali e delle tecniche costruttive applicate al mare. Il passato che convive con il futuro: questa è l’essenza dell’America’s Cup e questa è l’anima della Città».   Alberto Sonino, delegato del sindaco di Venezia all’America’s Cup World Series: «Venezia offre un doppio campo di regata, in mare davanti al Lido e in bacino di San Marco. C'è la possibilità di vento di bora e o della tradizionale termica presente su Venezia. Questo ci mette al riparo da possibili problemi di troppo o troppo poco vento. I catamarani Ac45 sono pensati per poter veleggiare in sicurezza dai 3 ai 30 nodi. Il programma di regate a Venezia prevede competizioni a ripetizioni, testa a testa o in flotta, oltre ad una suggestiva gara lunga con partenza in mare e arrivo a San Marco. I tempi di gara oscillano tra i 25 e i 45 minuti e sarà uno spettacolo unico. Sarà possibile vedere le regate sia su imbarcazioni private accreditandosi dalla prossima settimana, sia su due motonavi di Actv che partiranno dall'Arsenale sia da terra, dal molo sud della bocca di porto del Lido, che dalle rive, un vero e proprio "stadium races"».   Flavia Faccioli del comitato VivereVenezia (Loc – Local organizing committee): «Per Venezia è un onore ospitare l'America's Cup World Series, ma è anche un dono alla competizione quello che la città fa, accogliendola. E' un contesto introvabile in qualsiasi atra parte del mondo. Sarà l'occasione per la città, per i visitatori occasionali e per i veneziani, di riappropriarsi dell'Arsenale, in genere inaccessibile e poco conosciuto che svelerà così la sua segretezza. L'Arsenale mostra la sua storia, il suo presente e come si potrà ricompattare offrendo i suoi spazi per il futuro. Sarà il proseguimento della bella riuscita di Napoli, ma con connotazioni diverse, con Venezia che farà valere le sue caratteristiche di città unica e preziosa».   L’assessore regionale ai Trasporti Renato Chisso: «Sono entusiasta, si realizza il sogno che avevo sin dai tempi del Moro e vedevo quella barca gareggiare in acque lontane, pensando sarebbe stato fantastico osservarla in bacino di San Marco. Era il sogno mio ed è quello di tutti i veneziani. La città mette a disposizione sè stessa e sua sua magnifica storia senza snaturarsi, ma prestando le sue strutture all'evento rendendolo magnifico».   La presidente della Provincia Francesca Zaccariotto: «Questo evento mette assieme cultura e sport. Non siamo in competizione con nessuno, Venezia con la sua unicità è ineguagliabile,. Siamo a fianco al Comune e delle altre istituzioni perché questo evento rimarrà nella storia esattamente come Venezia».   LAVORI IN CORSO Per attrezzare e rendere pienamente utilizzabile per il pubblico tutta questa zona dell’Arsenale, sono in corso una serie di interventi. Dalla pulizia di alcuni siti abbandonati a veri e propri lavori di completamento dei restauri in atto. E’ il caso della tesa 108 che farà da cerniera di collegamento tra il bacino e l’area delle basi dei team dove si potranno visitare i box in stile formula uno. Nella tesa 100 invece troveranno posto i volontari di America’s Cup.   A partire dal 26 di aprile inizieranno gli interventi di montaggio dell'America's Cup village con l'arrivo dei container che porteranno a Venezia le imbarcazioni, i box per la loro manutenzione e tutti i materiali a supporto delle regate.   Nei giorni della manifestazione sono attesi circa 10mila visitatori al giorno all'interno dell'Arsenale.   ARSENALE APERTO AL PUBBLICO L’Arsenale sarà aperto tutti i giorni dal 12 al 20 maggio per l’intera durata della manifestazione. L’ingresso è gratuito e potrà essere effettuato sia dalla fermata Actv “Bacini” che dal lato di riva Sette Martiri dalla porta del padiglione delle navi in zona Marina Militare. Gli orari nei quali il pubblico potrà entrare gratuitamente all’area dell’Arsenale, che in genere è inaccessibile, è dalle 10 alle 20. Le basi dei team invece saranno visitabili dalle 12 alle 20 per osservare le operazioni di manutenzione degli scafi e i segreti dei “meccanici” che preparano le barche per le gare.   EVENTI E FESTE In occasione delle feste e degli eventi speciali (in via di definizione nel dettaglio) che punteggeranno la giornate dell'America's Cup World Series a Venezia, sono previste anche aperture speciali alla sera, fino alle 24 e fino alle 2 di notte con ingresso e uscita dai Bacini.     IL VILLAGE L’Arsenale ospiterà tutte le strutture dell’America’s Cup village. La tesa 105 sarà la casa degli uffici del team di lavoro di America’s Cup Agency Event, ospiterà la sala stampa, gli uffici di VivereVenezia, il comitato organizzatore locale e l’Accreditation Center. La tesa 100 sarà il quartier generale dei volontari che collaboreranno alla buona riuscita di America’s Cup a Venezia, tra cui una cinquantina di studenti dell’Università Ca’ Foscari. E attraverso la tesa 108 invece si potrà seguire un suggestivo percorso che accompagnerà il visitatore verso le basi del team. Alle pareti della tesa 108 inoltre si potranno osservare le grandi cartografie delle trasformazioni dell’Arsenale, di ieri, di oggi e di domani. Piazzale Campanella sarà un importante punto di sosta,informazione e cerimonia. Lì troverà posto infatti anche lo scoreboard ufficiale, il tabellone che riporta le regate in programma e i risultati di quelle concluse.   LE AREE PER EVENTI E LE ALTRE STRUTTURE Dopo piazzale Campanella il visitatore incontrerà le aree per il merchandising e punti qualificati di ristoro, mostre legate al territorio, dai tesori dell'agroalimentare all'artigianato d'eccellenza, passando per l'esclusivo il Moet Chandon bar e Puma, quello di Oracle con il simulatore di regate. Sempre in questa zona, vi saranno le aree per gli eventi davanti e all’interno delle Nappe. Un vero e proprio villaggio che già da lunedì inizierà a vivere con l'arrivo dello staff di Acea e che via via si popolerà fino ad ospitare oltre 500 persone solo di staff, tra team e operatori. Da segnalare la location d'eccezione per il vip club Ac45 che sarà ospitato dalla ristrutturata “torre di alberatura” dalla cui terrazza è possibile godere di una vista mozzafiato su Venezia e sulla sua laguna.   I TEAM Questi i team previsti per la tappa veneziana (il tabellone di gare e squadre potrebbe subire qualche variazione dell'ultimo momento a causa di esigenze organizzative). -Italia con Luna Rossa (schiera con due imbarcazioni) -Nuova Zelanda -Cina con China Team -Francia con Aleph ed Energy Team -Corea con Team Corea -Spagna con Greeencomm Racing (da confermare) -Svezia con Artemis racing -Stati Uniti con Oracle (schiera con due imbarcazioni)   PROGRAMMA DELLE REGATE Le regate si svolgeranno dalle ore 14 alle 16.30 circa, su due percorsi: uno in mare aperto, davanti a San Nicolò del Lido (campo 1), e uno in laguna (campo 2), tra l’isola del Lido, il bacino di San Marco e punta della Dogana. Il programma, che può essere soggetto a cambiamenti per le condizioni meteorologiche e per le ultime limature ancora in corso, è il seguente: VENERDI' 11 MAGGIO allenamenti e prove libere SABATO 12 MAGGIO City Of Venice Regatta match race (testa a testa tra due barche) e regata in flotta (3 prove) sul campo 1 DOMENICA 13 MAGGIO City Of Venice Regatta regate in flotta (3 prove) sul campo 1 ultima prova “long distance” con partenza in mare (campo 1) ed arrivo in bacino San Marco (campo 2) LUNEDI' 14 MAGGIO riposo e manifestazioni collaterali di voga alla veneta e vela al terzo MARTEDI' 15 MAGGIO Prove ufficiali regata in flotta e match race sul campo 1 MERCOLEDI' 16 MAGGIO Prove ufficiali regata in flotta e match race sul campo 1 GIOVEDI' 17 MAGGIO Championship Race -  2 regate in flotta (durata circa 35 minuti) e 2 regate match race sul campo 1 VENERDI' 18 MAGGIO Championship Race, prove di velocità e match race sul campo 2 SABATO 19 MAGGIO Championship Race, finali match race sul campo 2 DOMENICA 20 MAGGIO Championship Race, Speed Trial (prove di velocità) e regata di flotta sul campo 2   AMERICA'S CUP A VENEZIA SU MEDIASET Le gare in programma da mercoledì a venerdì saranno trasmesse in diretta da Mediaset. L’evento sarà filmato da 5 telecamere su ogni imbarcazione, 3 elicotteri, 10 imbarcazioni dotate di telecamere che seguono le regate dal mare.   RIVE, SPIAGGE E MOLI GUARDIANI A fare da tribuna naturale a tutte regate, le suggestive rive che si affacciano sul bacino di San Marco. Tutte le regate in programma nel braccio di mare fuori dalla bocca di porto di Lido - San Nicolò potranno essere liberamente seguite anche dalla spiaggia. Il percorso alternativo invece è quello che permette di accedere al molo sud della bocca di porto di Lido che diventerà per i giorni di regata, una sorta di tribuna d'eccezione.    IN BARCA E' possibile seguire le regate anche a bordo di imbarcazioni private. Attraverso i domini www.americascup.com/venice ed il sito del comitato www.viverevenezia.com di imminente attivazione, sarà possibile accreditare la propria imbarcazione e “prenotare” un posto in prima fila per guardare le regate e per sfiorare la prua dei catamarani. Le zone per la sosta delle barche sarà divisa a seconda delle dimensioni e della tipologia delle stesse, sia in bacino che in mare in modo da assicurare a tutti il migliore spettacolo. I due campi di regata saranno delimitati oltre che da boe fisiche, anche da un innovativo sistema Gps che disegna virtualmente il percorso entro cui i catamarani potranno muoversi: una sorta di rete tecnologica che se infranta comporta penalità per il team.   SISTEMA DI ACCREDITO E' previsto un sistema di registrazione per le barche private e ad uso commerciale. Lo scopo è di avere a disposizione una mappa del numero di imbarcazioni presenti in Laguna e di garantire sicurezza e visibilità a tutti. Ogni barca per seguire le regate avrà a disposizione una area, indicata dall’Autorità Portuale, in cui potrà accedere con un accredito.   CATEGORIE DI BARCHE PER GLI ACCREDITI Le categorie di imbarcazioni considerate sono: ·      Imbarcazioni da diporto a motore e imbarcazioni per il trasporto di persone con lunghezza maggiore di 20 metri ·      Imbarcazioni a vela di lunghezza massima di 15 metri ·      Imbarcazioni da diporto a motore e imbarcazioni per il trasporto di persone con lunghezza minore di 20 metri. ·      Imbarcazioni tipiche locali compresi sandoli, tope, cofani e mototopi con lunghezza massima di 11 metri, senza sovrastrutture e con bordo libero inferiore. ·      Imbarcazioni a vela di lunghezza oltre 15 metri. ·      Imbarcazioni a remi tradizionali comprese imbarcazioni con vela al terzo e con motore sino a 9.9cv.   MOTONAVI E MAXI SCHERMO Per vedere le regate saranno inoltre a disposizione di spettatori e turisti due motonavi Actv da 300 posti ciascuna che ogni giorno, in occasione delle regate, si muoveranno dall'Arsenale per raggiungere i campi di regata. Un altro modo per assistere all'evento sarà quello di seguire le gare dal maxi schermo sistemato all'Arsenale, respirando la vita e il clima del Ac Village.   PARK E VAPORETTO “AMERICA'S CUP” Per chi arriva a Venezia dalla terraferma, sarà possibile utilizzare – oltre alle normali strutture a servizio della città – anche un parcheggio dedicato, l'America's Cup park ricavato negli spazi di San Giuliano alla porta Gialla. Da lì partirà il vaporetto America's Cup che con fermate alle Fondamente Nove e ai Bacini consentirà di raggiungere facilmente la zona dell'Arsenale. E’ la prosecuzione dell’attuale linea San Giuliano-Fondamente Nove che in meno di mezz’ora collega la terraferma al centro storico.   CHI REALIZZA L’EVENTO L’America’s Cup a Venezia è un progetto voluto dal Comune di Venezia. A rendere possibile l’evento è un team di aziende private con il supporto delle principali aziende partecipate dell'amministrazione comunale, riunite nel comitato VivereVenezia (VIVE) Comitato organizzatore (Loc – Local organizing committee) dell'evento. Un modello virtuoso e “sostenibile” anche dal punto di vista economico con la città che ospita un grande appuntamento con l’aiuto dei contributi del pool di privati che lo sostengono economicamente.   Presidente del Comitato VivereVenezia è il Sindaco di Venezia Prof. Giorgio Orsoni. Del comitato fa parte Costruzioni Arsenale Venezia (CAV) - Made in Arsenale che riunisce Thetis Spa, GLF - Grandi Lavori Fincosit Spa, Società Italiana Condotte d'Acqua Spa, Impresa di Costruzioni Ing. E. Mantovani Spa, EstCapital Group Spa.  Il Comitato opera con il supporto delle aziende pubbliche del Comune di Venezia di Vela spa, Venezia Marketing & Eventi spa, Casinò di Venezia spa, Actv spa, Venis spa, Veritas spa, Nicelli spa e AVM spa.   Del comitato esecutivo di VivereVenezia per Statuto, fanno pare il sindaco di Venezia, il direttore generale del Comune di Venezia in rappresentanza delle società partecipate che supportano l’organizzazione e i tre soci di maggioranza (Thetis, EstCapital Group Spa e Impresa di Costruzioni Ing. E. Mantovani Spa).   Il Comitato organizzatore è la struttura attrezzata dal Comune di Venezia per rendere possibile l’approdo in laguna di un evento complesso e globale come l’America’s Cup.   I lavori del Comitato riguardano sia gli aspetti logistici e infrastrutturali che accompagnano l’arrivo dei catamarani, l’operatività di squadre e del team America’s Cup Event Authority (Acea), sia quelli legati alla comunicazione verso l’esterno dell’evento e all'organizzazione degli eventi collaterali.     Il Comune di Venezia e il comitato organizzatore VivereVenezia ringraziano per la collaborazione: Agenzia del Demanio, Agenzia delle Dogane, Arsenale SpA, Autorità portuale di Venezia, Capitaneria di Porto di Venezia, Enac, Enav, Marina Militare Italiana, Magistrato alle Acque di Venezia, Nucleo Natanti dei Carabinieri, Provincia di Venezia, Regione del Veneto, SAVE aeroporto Marco Polo, Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici di Venezia e laguna, Ufficio crisi della pesca della Regione del Veneto, Università Cà Foscari, Vigili del Fuoco, Venezia Terminal Passeggeri, Venice Yacht Pier e tutte le forze dell’ordine.

di Redazione | 15/04/2012

Pubblicità


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it