We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Longobucco (Cosenza) - L'Istituto omnicomprensivo ha celebrato la "Giornata della legalità"


di FRANCESCO MADEO -Si è svolta presso l’istituto Omnicomprensivo statale di Longobucco “La Giornata della Legalità”, a cura dell’associazione nazionale Carabinieri, sezione di Rossano, in collaborazione con l’ufficio Cisp del Comune di Longobucco. “Il disagio e la voglia di evasione dei giovani trovano spesso sfogo nella droga e nell'alcol, che portano danni tremendi spesso non consapevoli dei pericoli a cui vanno incontro” Il direttore dell’Istituto Aurelio Madeo insieme a docenti e ragazzi tutti riuniti nella sala teatro del plesso di via Manna per promuovere una cultura della legalità come qualcosa di conveniente per i ragazzi e non come una privazione che permetta loro di vivere liberi senza calpestare i diritti delle altre persone. Il Presidente il tenente Giacomo Lauricella coadiuvato dal Brigadiere Vincenzo Leo segretario di sezione per insegnare ai ragazzi come scongiurare il pericolo di alcool e droga attraverso un percorso educativo, interattivo, con la proiezione di un video molto completo di informazioni e suggerimenti positivi con cui i ragazzi hanno potuto confrontarsi per conoscere pericoli e conseguenze di quei comportamenti ormai fin troppo diffusi tra giovani e giovanissimi. Al convegno sono intervenuti il docente Mario Lapietra con un proprio contributo ed il Comandante dei Carabinieri della stazione di Longobucco Maresciallo Pasquale Carriero che con parole semplici ma molto incisive ha spiegato ai ragazzi in materia di leggi penali di “evitare assolutamente di trovarsi in situazioni anche contrari alla propria volontà che rasentano la detenzione o lo spaccio di droga evitando così inutili complicazioni per sé e le proprie famiglie”. Con questa importante iniziativa da parte dell’ associazione Carabinieri di Rossano, dell’ ufficio CISP del Comune e dell’ Istituto omnicomprensivo di Longobucco agli studenti viene insegnato come diventare leader competenti per altri studenti e come assumere un ruolo attivo nella lotta all’abuso di alcool e di droghe. “Questo include –è scritto in un comunicato- dare il buon esempio ai ragazzi della scuola dimostrando loro che la vita è migliore senza le droghe”. Il direttore Aurelio Madeo e i docenti hanno espresso la loro soddisfazione per la bellissima iniziativa che ha visto ragazzi e ragazze molto attenti e partecipi con interventi puntuali ed intelligenti. “La società attuale deviata, malata che non crede più nei valori, quelli autentici, quelli da elogiare perché puri e genuini. Società confusa, “deformata”da immagini e modelli sempre più falsi, sempre più ingannevoli e superficiali. I ragazzi del Duemila, ansiosi di crescere e ritrovarsi adulti, sfidano loro stessi e “imbottendosi” di sostanze che, in realtà, posso solo danneggiarli e acuire quel loro senso di disagio, quella loro insoddisfazione, quel loro “male di vivere”.

di Francesco Madeo | 30/03/2012

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it