We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Crosia (Cosenza) - Atti criminosi, riunito Consiglio comunale straordinario urgente


di ANTONIO IAPICHINO - Dopo gli atti criminosi avvenuti recentemente a Mirto, il Sindaco di Crosia, Gerardo Aiello, ha convocato una seduta straordinaria e urgente del Consiglio comunale. Il primo cittadino nell’introdurre la seduta, che ha avuto luogo nella consueta sala consiliare della delegazione municipale di Mirto, ha esordito condannando fortemente tali atti. Ha spiegato che immediatamente dopo gli eventi accaduti nella cittadina ionica, ha preso appuntamento con il Prefetto e di Cosenza, e quanto prima verrà a Crosia per rendersi conto di persona della situazione. Il sindaco, inoltre, ha messo in risalto che è necessario forzare per un aumento dell’organico dei Carabinieri. Ha detto che c’è bisogno di costruire una nuova caserma e che è essenziale che il Consiglio comunale faccia richiesta di un aumento delle unità. Per di più, il primo cittadino, ha evidenziato che anche la Polizia municipale e sott’organico. E ha rivolto un invito all’assessore al Personale, Giuseppe Godino, affinché si attivi per creare i presupposti per avere altri vigili. Il sindaco, poi, ha proposto di attivare il servizio di videosorveglianza, attraverso il sistema wireless del Comune, con la compartecipazione dei commercianti. In modo da evitare a questi ultimi di spendere tanti soldi per l’installazione di singoli impianti. Per Aiello, inoltre, è necessario censire gli stranieri che vivono a Crosia: circa 1500 e residenti circa 750. Diventa necessario, ha detto, porre in essere delle azioni per un reale controllo delle persone che vivono nell’anonimato. Anche Emilio Cinelli (Gruppo Insieme per governare) ha condannato questi atti che, ha fatto notare, periodicamente si verificano. Per il consigliere di minoranza non basta una semplice delibera, ma alle istituzioni sovra comunali bisogna fare proposte concrete, come ad esempio, offrire l’uso di un fabbricato per strutturare una nuova caserma. Cinelli ha detto di essere d’accordo sulla videosorveglianza e ha evidenziato il bisogno di collaborare con i commercianti. Benedetto Tassone (capogruppo di Crosia libera) ha espresso le proprie preoccupazioni. Ha detto che <<Crosia in passato è stata meta di ruberie, ma ora siamo arrivati alle pistole>>. Oltre a condannare questi atti criminosi, Tassone, ha evidenziato che non ci si può esimere dal considerare il bisogno della legalità. Anche lui d’accordo sull’aumento delle forze dell’ordine e ha proposto di tenere in servizio i vigili, durante le serali, soprattutto alla chiusura dei negozi. Roberto Bitonto ( Progetto per Crosia), ha evidenziato un allarme sociale: a volte si va a rubare anche per pochi soldi. Cosa diversa, invece, l’uso delle armi. Ha prospettato di realizzare una caserma, insieme ad altri comuni viciniori. Infine, ha detto che i commercianti sono pronti a fare la loro parte, anche se, sono sull’orlo del baratro. Il Comune dove essere capofila di ogni azione. Franco Madeo (Progetto per Crosia) ha messo in risalto che in momenti di crisi, il problema sicurezza va preso nella massima considerazione. Non si può tagliare sulla sicurezza. Biagio Iaquinta (Progetto per Crosia) ha detto che è una questione che mette a disagio, soprattutto chi amministra. La migliore risposta è la collaborazione dei cittadini con le forze dell’ordine, che lavorano e anche tanto. Natalino Loria (Assessore alla Pubblica istruzione) oltre a dare la solidarietà ai cittadini, ha sottolineato che si stanno verificando atti criminosi che stanno arrivando a livelli estremi. Fenomeni gravi che turbano l’intera comunità. Giuseppe Godino (Assessore alla Vigilanza e al Commercio) Ha messo in luce che l’esecutivo comunale, subito si è messo in contatto con il Prefetto; il sindaco ha convocato d’urgenza il Consiglio, e l’Assessorato al Commercio sta organizzando un incontro con i commercianti: per la videosorveglianza c’è bisogno anche del loro apporto, non soltanto economico. In quanto alla vigilanza, ha fatto notare che i vigili stanno già facendo un ottimo lavoro. Ora si sta pensando di creare il “vigile di quartiere”.

di Redazione | 22/03/2012

Pubblicità


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it