We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Bologna (Bologna) - Archiginnasio, domani apertura serale straordinaria per l'inaugurazione di "Vincoli"


Apertura straordinaria  domani, mercoledì 19 maggio dalle 18 alle 20.30 per l'Archiginnasio di Bologna, in occasione dell'inaugurazione di Vincoli, la mostra che Eléonore Grassi ha curato per l'edizione bolognese 2010 di Gemine Muse, progetto nazionale che porta i giovani artisti a dialogare con i luoghi storici delle città. La mostra – riferisce testualmente una nota dell’Ufficio stampa comunale -  è costituita da 5 interventi site-specific di Enrica Casentini, Virginia Farina, Eleonora Magnani, Lorenzo Senni e di Teatrino Elettrico (Emanuele Martina e Massimiliano Nazzi). Gli artisti, che provengono tutti dal concorso Iceberg promosso dall'Area Cultura del Comune di Bologna, sono stati lasciati liberi di scegliere un aspetto o uno spazio dell’Archiginnasio sul quale operare: alcuni lavori risultano così più focalizzati su particolari del luogo (le iscrizioni sulla facciata del palazzo, le sue crepe), altri sono invece più legati all’interazione con uno specifico spazio, dal Teatro Anatomico alla Cappella di Santa Maria dei Bulgari, passando per i numerosi spazi della Biblioteca. Il concetto di “vincolo” è alla base di tutti i lavori, inteso nei suoi diversi significati: da quello di legame particolarmente stretto – perché gli interventi sono intimamente legati al luogo - fino a quello di limitazione alle possibili azioni, dovuta alla condizione di tutela di un  edificio di grande valore storico e culturale quale è l’Archiginnasio. L’intervento artistico, così come quello curatoriale, non è dunque libero, ma vincolato: è costretto a muoversi all’interno di uno spazio di azione delimitato dal luogo e dai suoi vincoli di varia natura e deve trovare la maniera di trasformare le contraintes in sources de libertégli ostacoli in strumenti creativi che amplifichino, anziché ridurre, le possibilità di arrivare a soluzioni originali, inattese ed imprevedibili. Vincoli resterà aperta al pubblico fino al 17 luglio 2010.  Gemine Muse 2010,Settima edizione. L'arte dei giovani invade le città italiane eventi di arte contemporanea in un percorso che svela l’armonia tra tradizione e innovazione. In programma in 22 città italiane, Gemine Muse coinvolge più di 120 talenti e 30 curatori in 19 sedi espositive e 3 percorsi diffusi nei centri storici di altrettante località, ed è incluso nel progetto ITALIA CREATIVA, a cura del Dipartimento della Gioventù - Presidenza del Consiglio dei Ministri in collaborazione con l’ANCI – Associazione Nazionale Comuni Italiani e il GAI - Associazione per il Circuito dei Giovani Artisti Italiani. In un orizzonte dove interagiscono tradizione e innovazione, Gemine Muse negli anni ha promosso la creatività giovanile e consolidato la collaborazione fra istituzioni, contribuendo ad aumentare il pubblico museale con il coinvolgimento di nuove tipologie di visitatori attenti alla scena d’arte contemporanea, supportando la produzione di opere inedite e creando un circuito di esperienze e idee.

di Redazione | 18/05/2010

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it