We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Longobucco (Cosenza) - Eugenio Celestino candidato a sindaco di Longobucco


di FRANCESCO MADEO - Eugenio Celestino, 37 anni, lauree in Economia Aziendale e Scienze Turistiche, attuale capogruppo di opposizione di “Longobucco per il Futuro” in Consiglio Comunale, è lo sfidante ufficiale dell’uscente sindaco Luigi Stasi, nelle elezioni amministrative in programma la prossima primavera a Longobucco. La nomina di Celestino è avvenuta per acclamazione e all’unanimità, all’interno della “Convention Democratica” svoltasi in una sala del centro storico cittadino alla presenza di un folto numero di cittadini e di rappresentanti di vari partiti politici e movimenti. “C’è una Longobucco migliore, costruiamola uniti e insieme. Uomini, donne, giovani e anziani, centro e frazioni, politica e cittadini”. Questo lo slogan posto a base dell’iniziativa. Ad aprire la Convention sono stati tre giovani Antony Federico, Giovanni De Simone, che ha moderato il dibattito e Marco Campana il quale ha svolto la relazione introduttiva. Sono poi intervuti nel dibattito numerosi cittadini, fra essi i rappresentanti di diverse forze politiche: Pietro Iacoi per il Pdl, Pietro Simari per il gruppo “Democratici fino in fondo”, Giovanni Ioele per l’Udc e rappresentanti dei gruppi “Giovani per Longobucco” centro e frazioni. Tutti hanno ufficializzato la decisione di concorrere all’elezioni di Eugenio Celestino a sindaco di Longobucco e di far parte a pieno titolo della nuova alleanza. Eugenio Celestino proviene da una famiglia di maestri artigiani, il nonno Eugenio negli anni ’30, creò a Longobucco,  la famosa Bottega d’Arte Tessile, nella quale sono custoditi, tutt’oggi, veri e propri capolavori d’arte, fiore all’occhiello della cittadina silana. Arte poi sviluppata e fatta conoscere in tutto il mondo anche dal padre Mario, insignito del merito di Cavaliere del Lavoro. Il neo candidato sindaco è iscritto al Pd, da sempre vicino alle posizioni politiche di Franco e Stefania Covello. In tutti i cinque anni di consiliatura, ormai giunta al termine, si è opposto, insieme all’intero gruppo di opposizione e  contestato a volte anche duramente, l’azione amministrativa del Sindaco Luigi Stasi definita “dannosa per l’intera comunità la quale si è impoverita dal punto di vista politico, sociale e civile”. Frattura interna al Partito Democratico che ha portato nei mesi scorsi allo scontro all’interno del locale circolo conclusasi con la nascita del gruppo “I Democratici Fino in Fondo” capitanato dallo stesso Celestino che ha contestato la ricandidatura dell’uscente Sindaco Stasi.  “Il nostro è un movimento fatto da cittadini per i cittadini –ha dichiarato Celestino- si basa sulla convergenza di tutti coloro che stufi del modo di governare il nostro comune e credono che un’altra Longobucco è possibile. La nostra sarà un’esperienza basata sull’adesione di giovani, donne e anziani del centro e delle frazioni. Una formazione alla quale hanno già aderito diverse formazioni politiche. Una formazione che ha già prodotto un risveglio della passione per la politica e la partecipazione e che dalla numerosa presenza alla Convention si avvia ad essere vincente”.  

di Francesco Madeo | 25/01/2012

Pubblicità


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it