We're sorry but our site requires JavaScript.

 


L'aquila (L'Aquila) - Proposta Verini e Tinari su proroga benefici fiscali per cratere


Siamo favorevoli alla convocazione di un Consiglio Comunale per prendere - speriamo all’unanimità su questo tema - una presa di posizione forte riguardo la sorte che gli aquilani – riferisce testualmente una nota dell’Ufficio stampa comunale -  dovranno subire, a circa 50 giorni dalla scadenza dei benefici fiscali del cratere, attualmente in vigore. Chiederemo, insieme a tutti, una proroga ancora per qualche mese, ma ci interroghiamo sul quel che accadrà quando, e prima poi sarà così, tali benefici inesorabilmente cesseranno e si tornerà ad un regime normale, appesantito dalla rata che comunque tutti dovremo pagare per restituire, speriamo in parte, quanto non pagato in questi mesi. Sarà dura, durissima tornare a pagare le tasse di sempre, con l’aggiunta della rata; tanto dura e crediamo per molti insostenibile. E allora rilanciamo una nostra proposta, sperando che sia condivisa, rafforzata, affinché trovi attuazione: noi chiediamo che, alla scadenza dell’esenzione, per tutto il cratere, si sperimenti il regime fiscale delle 2 aliquote, secondo la riforma fiscale che dichiaratamente il Governo si impegna a fare in tutta la nazione entro il 2012: 23% per redditi fino a 100.000 euro, 33% per redditi superiori, con esenzione totale per redditi fino a 15.000 euro. Crediamo sia possibile perché il governo potrebbe utilizzare tale  misura per fare una valutazione del gettito fiscale, che deriverebbe da questa riforma; insomma, una sorta di prova generale sul nostro territorio. Ma per noi, per tutti noi del cratere, un modo per non venire soffocati e per tornare a pagare le tasse in maniera che l’esborso, sia in ogni caso inferiore a quanto accadrà, qualora si tornasse al regime delle aliquote attualmente in vigore. Siamo certi che non sia la migliore proposta in assoluto, ma siamo anche fermamente convinti che sia la miglior proposta possibile, nonché la più facilmente recepibile, in quanto in linea con le idee dell’attuale maggioranza. A tal fine, durante il Consiglio Comunale dedicato a questo tema, sottoporremo all’Assise una mozione specifica, da trasmettere a chi di competenza. Se invece durante il Consiglio Comunale in questione non si troverà condivisione, proveremo autonomamente a far vagliare la nostra idea direttamente al Commissario Chiodi, al Presidente del Consiglio dei Ministri, Berlusconi, e al Ministro delle Finanze, Tremonti. Chiediamo alle forze vive di questa città di sostenere pubblicamente, se condivisa, quella che al momento è l’unica proposta avanzata su questo tema.

di Redazione | 13/05/2010

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it