We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Crosia (Cosenza) - Situazione economica e amministrativa, il pensiero del Sindaco Gerardo Aiello


di ANTONIO IAPICHINO - La situazione economica  e amministrativa del Comune di Crosia sono gli argomenti trattati dal sindaco della cittadina ionica, Gerardo Aiello, in un’apposita dichiarazione alla stampa. Il primo cittadino è intervenuto il giorno dopo la seduta di un importante Consiglio comunale, durante la quale, sono stati licenziati importanti argomenti. Il sindaco ha esordito dicendo di ritenersi soddisfatto dell’ultima seduta consiliare e si è complimentato con i consiglieri presenti, perché <<l’ordine del giorno era pieno di argomenti di una certa rilevanza, a partire dall’assestamento di bilancio per arrivare alla deliberazione della partecipazione all’avviso per i Pisl>>. A proposito di tali progetti, ha spiegato che il Comune di Crosia partecipa, con tutti i Comuni della Valle del Trionto e del basso Jonio cosentino, a due aree e svilupperà due progetti significativi. Avremo una compartecipazione di 300 mila euro per la “Qualità della vita” che vedrà la ristrutturazione della scuola elementare di Crosia e avremo un importo di 900 mila euro per il turismo, che vede una progettazione per la sistemazione dell’area turistico – religiosa della Madonna della Pietà, fino a tutto il tracciato della processione che si effettua, per giungere all’area di Centofontane>>. Un’occasione consiliare importante, quindi, che <<conteneva altri punti significativi, come la proposta della dismissione di aree marine. Una proposta rinnovata, rispetto a quella precedentemente rinviata, e che vede la possibilità di bandire la vendita di aree che di per sé già sono alienate, perché sono aree occupate da molti anni da privati. Oggi il Comune decide di alienarle, soprattutto con la finalità di pagare i debiti fuori bilancio>>. Il sindaco ha riferito che di questi debiti, che sono da mesi al centro del dibattito politico locale, <<si è parlato diffusamente durante il Consiglio e si è arrivati a una determinazione. Questi debiti>>, ha detto, <<tutti antecedenti al 2009, hanno condizionato la vita amministrativa degli ultimi anni. La discussione sui debiti fuori bilancio, finalmente, ha fatto chiarezza sulle responsabilità di tipo tecnico e di tipo amministrativo, che hanno gravato il nostro Comune di un macigno di oltre 2 milioni di debiti, non coperti finanziariamente>>. Aiello ha spiegato che il Consiglio comunale <<ha approvato la parte “obbligata” in base all’articolo 194 del Teso Unico, perché trattasi di Sentenze. Già in un precedente Consiglio era stati approvati ben 554 mila euro di sentenze e ora altri 366 mila euro. Quasi un milione di euro. Per il resto, 708 mila euro, il Consiglio non ha proceduto al riconoscimento perché non esistevano  le condizioni per riconoscerli: debiti con carenze di documenti, con carenza di copertura finanziaria, con carenza di protocollo ecc.>>. Infine, il Sindaco ha riferito che è intenzione della Giunta <<veicolare verso la Procura della Corte dei Conti tutti i debiti fuori bilancio, sia quelli approvati per sentenza che quelli non approvati>>. Per di più ha fatto sapere che per il Comune  <<rimane una situazione pericolosa di dissesto economico>>. Sarà serrata la lotta all’evasione.

di Redazione | 03/12/2011

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it