We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Catanzaro (Catanzaro) - Regione: Scopelliti e Mancini: Fateci spendere risorse che abbiamo


‘Fateci spendere le risorse che abbiamo e che non possiamo spendere. Non chiediamo di avere altri soldi ma solo di spendere quello che abbiamo’. Questo, in sintesi, il messaggio lanciato  in una conferenza stampa dal presidente della Giunta regionale, Giuseppe Scopelliti, e dall’assessore al Bilancio, Giacomo Mancini. ‘Il patto di stabilita’ – ha proseguito Scopelliti – crea un momento di grande difficolta’. Da una parte abbiamo le risorse per pagare gli stipendi, i fornitori, i fondi comunitari e dall’altra abbiamo questo vincolo che non ci consente di spendere piu’ di determinate somme. Quindi, noi oggi siamo in una situazione di difficolta’ e stiamo pagando tutto cio’ che fa spesa attraverso i fondi comunitari e per avere la certezza, che gia’ per noi e’ un risultato acquisito, di raggiungere il target dei fondi comunitari che tra il fondo sociale europeo, tra il Fesr, tra i fondi e l’agricoltura ci serve per dare una risposta proprio sulla capacita’ di spesa della Regione sui fondi comunitari. Dall’altra abbiamo i soldi e non possiamo pagare le imprese. E’ un cosa grave’. ‘Devo dire – ha aggiunto il presidente della Giunta – che il governo Berlusconi nell’ultima manovra dell’estate 2011 aveva inserito l’articolo 5 bis che consentiva che le risorse dei fondi comunitari non andassero ad incidere sul patto e cio’ significa per noi liberare qualcosa come cinquecento milioni di euro perche’ il 50% e’ in capo alle Regioni ed il 50% e’ in capo ai fondi nazionali. Questo ci dava la possibilita’ di dare una risposta importante e di avere una capacita’ di spesa maggiore ed importante in questo periodo di crisi. Con questo articolo ci era consentito di attuare questo tipo di percorso. Adesso serve che questo nuovo governo Monti faccia i decreti che mettano in campo questa procedura gia’ attivata della manovra di questa estate’. ‘Questo – ha concluso – e’ il nostro messaggio al Governo: vogliamo spendere i soldi. Poi, pero’, nessuno dica che le regioni del Sud non pagano i fornitori o che non spendono i fondi comunitari. Qui si corre il rischio di arrivare: o paghiamo gli stipendi ai forestali oppure non spendiamo i fondi comunitari. Siamo, cioe’, di fronte ad una situazione drammatica. Questo e’ assurdo e non si possono addebitare responsabilita’ alle regioni del Sud quando ci sono questi vincoli che penalizzano le regioni del Sud. E’ un problema che noi avevamo gia’ posto e che era passato nella manovra ma che come presidenti delle Regioni riproporremo a questo governo, di fronte al ministro competente, perche’ questo e’ un modo per dare respiro e ovviamente opportunita’ alle regioni del Sud’. Sulla stessa lunghezza d’onda le dichiarazioni di Mancini che ha anche invitato ‘tutte le forze politiche che sostengono Monti a spingere affinche’ questo decreto venga firmato. Li invito a condividere con noi questa battaglia – ha affermato – affinche’ ci si possa mettere in condizioni di spendere cio’ che abbiamo’. Detto questo ha sottolineato che ‘la Calabria nel 2011 puo’ spendere un miliardocentonovantacinque milioni. Di queste risorse – ha aggiunto – un miliardo sono quelle che la commissione europea ci obbliga di spendere sui fondi comunitari. Le normative dicono che queste risorse europee incidono al 50%sul valore complessivo del patto. Quindi, la conseguenza e’ che la Calabria ogni anno puo’ spendere solo 695 milioni di euro di risorse ordinarie. Sono poche perche’ basta leggere l’ultimo bilancio che abbiamo approvato dove alla voce risorse autonome indica 871 milioni. E’ evidente, quindi, che c’e’ un saldo negativo. Per risolvere questa situazione, il governatore Scopelliti in prima persona e noi insieme a lui abbiamo avviato fin dal nostro insediamento una nostra interlocuzione con il governo Berlusconi che ha avuto come conseguenza positiva l’emanazione di una legge che fa in modo che le risorse europee, che pure devono essere spese, non incidano sul patto di stabilita’. Questo meccanismo libera la possibilita’ in Calabria di spendere 500 milioni, risorse che immediatamente potrebbero essere messe in circolo. Perche’ cio’ sia possibile, pero’, occorre un decreto da parte del presidente del Consiglio. Ecco perche’ noi siamo qui oggi, per rivolgerci con forza e con determinazione a Monti affinche’ in tempi rapidi liberi queste risorse, firmi questo decreto e metta nelle condizioni la Calabria di spendere le risorse che gia’ possiede’. Nel concludere, Mancini ha anche annunciato che ‘il due gennaio 2012 alle 8.30 il direttore del Dipartimento Bilancio, insieme a tutto il personale saranno presenti in ufficio e faranno in modo che vengano pagati tutti quei mandati che non sono stati pagati a causa di queste forche caudine del 31 dicembre rappresentate dal patto di stabilita”.

di Redazione | 02/12/2011

Pubblicità

10 aprile decennale IonioNotizie.it vendesi tavolo da disegno studio sociologia buona pasqua ionionotizie bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano Affittasi appartamento Via Nazionale (banner 300x170)


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it