We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Udine (Udine) - Guerra del Comune all’eccesso di velocità


“Adesso basta. Non vogliamo più vittime sulle strade. D’ora in poi inaspriremo ulteriormente i controlli con ogni mezzo a nostra disposizione e accelereremo il piano sicurezza preparato dagli uffici comunali. E questo già a partire da oggi, perché la vita delle persone viene prima di tutto”. Sarà una vera e propria “stangata sulla velocità”, così ha voluto personalmente definirla, quella che il sindaco di Udine, Furio Honsell, ha chiesto sia attuata al più presto nei confronti di tutti quegli automobilisti indisciplinati che “con il loro comportamento – denuncia Honsell – mettono a rischio la vita di pedoni e ciclisti”. Il tema è stato affrontato come primo punto all’ordine del giorno della giunta comunale tenutasi ieri, martedì 22 novembre. Il problema su cui si sofferma il primo cittadino riguarda in generale la sicurezza di pedoni e ciclisti. “Non possiamo attendere l’iter normale di completamento degli interventi di messa in sicurezza che abbiamo messo a bilancio quest’anno – spiega il sindaco –. Dobbiamo agire con maggiore tempestività e quindi abbiamo varato un pacchetto di misure urgenti per moderare la velocità in città. Un fenomeno – prosegue – che sta diventando un vero e proprio problema, perché sembra che si corra sempre di più sulle strade”. Diverse le misure messe in campo per contrastare il fenomeno, d’intesa tra l’assessorato alla Mobilità e quello alla Polizia Municipale. Si va dalla sperimentazione con telecamere installate sui semafori per monitorare gli incroci, all’aumento della presenza di pattuglie con telelaser sul territorio comunale, in particolare i viali del ring e le arterie radiali di ingresso in città, passando anche per la richiesta di deroga al prefetto affinché autorizzi rilevazioni fisse, o con pattuglie, per monitorare la velocità delle auto senza dover fermarle a bordo carreggiata. “Ovviamente – chiarisce il primo cittadino – i punti presidiati saranno ben visibili e segnalati a tutti, perché queste non sono misure che ho chiesto per far cassa, ma per creare forti deterrenti per tutti gli automobilisti che non rispettano le regole”. A questo scopo verrà immediatamente costituito un gruppo di lavoro per definire punti e misure da adottare nei punti critici della viabilità cittadina. “Gli uffici li hanno già individuati – spiega ancora Honsell –. Ora si tratta di agire con la massima urgenza, posizionando, ad esempio, dei jersey per restringere la carreggiata delle vie dove le auto sfrecciano maggiormente. In attesa degli interventi di installazione di dossi rallentatori che la ditta incaricata sta posizionando proprio in questi giorni in via Bariglaria, infatti, mettere delle barriere mobili e ben segnalate ci consentirà di intervenire già da oggi su alcune vie”. La giunta comunale, infine, ha dato mandato al gruppo di lavoro di predisporre uno studio per l’istituzione di passaggi pedonali semaforizzati a chiamata, come ad esempio in via Marco Volpe, via San Daniele, viale Trieste, viale XXIII marzo, viale delle Ferriere e via Caccia.

di Redazione | 23/11/2011

Pubblicità

Affittasi appartamento Via Nazionale (banner 300x170) vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 bcc mediocrati x50


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2021 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it