We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Rossano (Cosenza) - Celebrata la Giornata della Memoria


di PIER EMILIO ACRI – E’  stata celebrata con dignità e decoro la “Giornata della Memoria” per ricordare devotamente i Rossanesi Caduti in Guerra e rendere il meritato Onore alle Forze Armate e alle Forze dell’Ordine, i cui rappresentanti sono stati opportunamente definiti da Mons. Milito i gli “Angeli Custodi per il Bene della Nazione”. C’è stata grande soddisfazione e partecipazione per un alto momento di aggregazione organizzato alla perfezione dall’Ordine Militare Ospitaliero di Santa Maria di Betlemme, Sezione territoriale di Cosenza, guidata dal Grad’Ufficiale Saverio Cerzosimo, in collaborazione con la Pro Loco Rossano “La Bizantina”, presieduta dal Dott. Federico Smurra, in simbiosi con l’Associazione Nazionale Carabinieri, Sezione di Rossano, presieduta dal Ten. Giacomo Lauricella, con il Patrocinio dell’Amministrazione Comunale Assessorato alla P.I. e Cultura. La manifestazione e’ stata suddivisa in due momenti:  il primo ha avuto luogo nella Cattedrale, gremita in ogni ordine di posti, messa a disposizione dall’Arcivescovo di Rossano Cariati S.E. Rev.ma Mons. Santo Marcianò e dal  Parroco D. Antonio Longobucco, che hanno dimostrato grande sensibilità e ai quali va il ringraziamento degli organizzatori. Il sacro rito è stato celebrato da Mons. Francesco Milito, Padre Spirituale dei Betlemiti cosentini, e curato con acribia dal Presidente della Pro Loco Dott. Federico Smurra in comunione con i membri del Direttivo Dott. Antonio Stasi, Dott.ssa Anna De Caprio, Ins. Giuseppe Calarota, Cav. Gino Zangaro e M° Alfonso Martino. Presenti Autorita’ civili e militari  a partire dal Sindaco Giuseppe Antoniotti accompagnato  dagli Assessori Prof.ssa Stella Pizzuti e Cap. Giuseppe Sifonetti, dal Consigliere Provinciale e Comunale Arch. Ernesto Rapani, dai Consiglieri Comunali Giovanna Curia e Giovanni De Simone, nonche’ dal Vice-Comandante della Polizia Urbana Dott. Giuseppe Calabro’, e dall’Ispettore Capo Gennaro Arcovio.  Presenti, inoltre, il Presidente Emerito del Tribunale di Cosenza Dott. Antonio Madeo, il Capitano Francesco Panebianco, Comandante della Compagnia dei C.C. di Rossano, il Capitano di Corvetta Giuseppe Stola e il Sottocapo Iacino per la Capitaneria di Porto di Corigliano, il Tenente Nicola Tigri, Comandante della Compagnia della G.d.F. di Rossano, il Vice Questore Gerardo Di Nunno, Dirigente del Commissariato della Polizia di Stato, i Vigili del Fuoco guidati dal Capo squadra Francesco Abenante,  il Direttore della Casa Circondariale di Rossano Giuseppe Carra’, il Generale Giovanni De Luca, Presidente della Sezione cosentina dell’U.N.U.C.I., la C.R.I. Sezione di Rossano, rappresentata dalla Prof.ssa Maria Beatrice Cerasoli, Alberino Mazzuca dell’Istituto del Nastro Azzurro, e la Polizia Ecozofila A.N.P.A.N.A di Rossano con il rappresentante Fernando Santella, la FRATRES guidata dal Dott. Quintino Zicarelli e rappresentanti di associazioni culturali varie a partire dall’Università Popolare (Preside Prof. Giovanni Sapia), Roscianum (Gr. Uff. Pier Emilio Acri), Club del Libro della Sibaritide (Dott. Salvatore Bugliaro).  Presenti numerosi studenti di tutte le scuole di Rossano accompagnati da dirigenti e docenti. E in particolare di tutti i Circoli Didattici, delle Scuole Medie e ITC, ITAS, ITER, Idustriale, Geometri. Liceo Classico “S. Nilo”, Nell’omelia, il celebrante Mons. Francesco Milito ha dato risalto all’impegno che tutti debbono profondere per la ricerca della pace e dire insieme:”Mai più la guerra”. Al termine del sacro rito il Gr. Uff.  Pier Emilio Acri  ha ricordato l’impegno profuso negli ultimi anni da alcuni benemeriti cittadini, che hanno ripreso con amore e con il culto della memoria le manifestazioni in Cattedrale e al Monumento ai Caduti, portate avanti per decenni dal Presidente della Sez.  Combattenti e Reduci Alfonso Fontanella in simbiosi con il Cap. Antonio Rapani rappresentante dell’U.N.U.C.I. a Rossano. Il silenzio fuori ordinanza, suonato dal M° Alfonso Ponte, ha concluso la prima parte della cerimonia. Dalla Cattedrale il lungo corteo ha percorso le vie principali del Centro Storico per giungere al Monumento ai Caduti in Piazza della Vittoria, dove hanno dissertato sul momento pregnante della manifestazione il Gr. Uff. Saverio Cerzosimo per l’Ordine Betlemita, che ha esortato i giovani, presenti numerosi, ad avere rispetto della memoria, stimolandoli ad impegnarsi per la Patria. Prima del silenzio fuori ordinanza, il Sindaco della Città Giuseppe Antoniotti ha fornito alcune riflessione sul 150° anniversario dell’Unità d’Italia, sottolineando l’impegno dell’Amministrazione alla valorizzazione della memoria storica.

di Redazione | 06/11/2011

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it