We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Sezze (Latina) - Presentato il progetto “Diversi da chi. Maltrattamento infantile ed empowerment scolastico”


Si è tenuta ieri, nel corso della mattinata, la conferenza di apertura del progetto “Diversi da chi. Maltrattamento infantile ed empowerment scolastico”, promosso dai Servizi Sociali del Comune di Sezze in intesa con il Distretto 3 Monti Lepini dell’Azienda ASL di Latina. Il progetto è finanziato dalla Regione Lazio con fondi dedicati al sostegno dei minori vittime del maltrattamento. L’obiettivo è realizzare più azioni finalizzate alla prevenzione e all’individuazione dei casi di maltrattamento familiare nel contesto scolastico. Alla conferenza hanno presenziato: il Sindaco Andrea Campoli; il neo Assessore ai Servizi Sociali comunali Paola Martella; il Direttore del Distretto 3 Monti Lepini, Luigi Ardia; il Dott. Antonio Capodilupo, Dirigente UOC Integrazione Socio-Sanitaria Distretto 3 Monti Lepini e  la Dott.ssa Monica Micheli, Giudice Onorario presso il Tribunale per i Minorenni di Roma e Supervisore presso il “Centro Aiuto al Bambino Maltrattato”. Il Sindaco e l’Assessore, recando alla platea i saluti istituzionali, hanno augurato al progetto una proficua realizzazione di tutte le azioni formative. Il Primo Cittadino ha sottolineato come il progetto sia un esempio di buona politica, in quanto realizzato in rete con il Distretto 3 Monti Lepini. L’Assessore Martella nel suo intervento ha, invece, rilevato l’importanza che la prevenzione sociale occupa all’interno di questa iniziativa tanto più che si rivolge all’infanzia e alle famiglie a rischio di disagio psicosociale. Il Dott. Luigi Ardia, richiamando le parole del Sindaco Campoli, ha espresso apprezzamenti per il lavoro sinergico svolto tra gli operatori sociali e sanitari per arrivare alla presentazione del progetto, augurandosi che possano esserci iniziative similari anche in futuro. All’intervento del Dott. Ardia ha fatto seguito la Dott.ssa Anna Castrucci, pedagogista dei Servizi Sociali comunali che, nel recare i saluti del Dirigente del Servizio Sociale del Comune di Sezze, Dott. Francesco Petrianni, ha illustrato le fasi salienti del progetto, evidenziandone gli aspetti innovativi e l’importanza che esso rappresenta per il tessuto sociale di Sezze. Ricco e dettagliato l’intervento del Dott. Antonio Capodilupo che ha illustrato una panoramica dei dati relativi al fenomeno del maltrattamento infantile nella Regione Lazio e in Provincia di Latina. Partendo da una ricerca condotta dall’ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani) e dalla Regione Lazio, il Dott. Capodilupo – riferisce testualmente una nota dell’ufficio stampa del Comune di Sezze - ha evidenziato come il fenomeno dell’abuso e del maltrattamento di minori al di sotto dei 10 anni avvenga per lo più in ambiti familiari, invece quello perpetrato in età adolescenziale e giovanile riguarda e si collega direttamente ad altri fenomeni sociali, quali la prostituzione e la riduzione in schiavitù. La Dott.ssa Micheli nella sua relazione ha affermato l’importanza di “spezzare la catena di comportamenti maltrattanti all’interno dei sistemi familiari”. Diventa fondamentale la presa di coscienza da parte degli adulti, siano essi genitori, insegnanti, educatori o personale non docente, dello stato emotivo del bambino e di come un comportamento errato possa segnare l’area emotiva e relazionale dei minori. La Dott.ssa Micheli ha invitato il pubblico presente ad imparare l’alfabeto emotivo, vale a dire quello legato all’espressione degli stati emotivi per poter comunicare meglio con i bambini. Le attività del progetto continueranno nei mesi di novembre - dicembre 2011 e gennaio – febbraio 2012, e si concluderanno nella giornata di chiusura con l’intervento del Prof. Luigi Cancrini neuropsichiatra/psicoterapeuta e professore universitario, nonché padre della psicologia sistemico - relazionale e della famiglia  in Italia.

di Redazione | 04/11/2011

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it