We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Cagliari (Cagliari) - A Cagliari la nuova edizione del FestivalScienza –tra cielo e terra


Partirà da Cagliari, un viaggio di nove giorni tra terra e cielo, portando i passeggeri alla scoperta dell’inedita essenza delle cose del mondo. Il 4 novembre decollerà al Centro Exmà IL “FestivalScienza –tra cielo e terra”, organizzato dal Comitato Scienza SocietàScienza. In programma sino al 12 novembre (con un’appendice il 19 dello stesso mese) 80 appuntamenti tra conferenze, dibattiti, letture, animazioni, spettacoli teatrali, visite guidate e science cafè. Due le Sezioni speciali: una dedicata alla scienza in Italia nei 150 anni dell’Unità d’Italia (arricchita da coferenze e una mostra), l’altra che celebrerà l’Anno internazionale della Chimica, indetto dalle Nazioni Unite e, ha garantito all’evento (per il secondo anno consecutivo) il patrocinio dell’Unesco      Carla Romagnino, presidente del comitato organizzatore spiega l’idea dell’iniziativa: “Il Festival è un’occasione per rendere comprensibile la natura nella sua varietà   e far conoscere meglio la scienza al grande pubblico in maniera semplice e accattivante”. Tra i progetti futuri, la creazione di un Centro della Scienza di livello europeo  a Cagliari “Ma al momento –ammette Romagnino- non ci sono le condizioni”   Gli elogi agli organizzatori arrivano dall’Assessore comunale  alla Cultura  Enrica Puggioni: “ Il tema del Festival è di grande interesse. Queste manifestazioni sono importanti per risvegliare l’interesse degli studenti verso la scienza.  Anche per questo, guardiamo con favore alla creazione di un polo scientifico ”.  Sulla rilevanza didattica del Festival insiste anche l’Assessore provinciale all’Istruzione Mele: ”E’ importante parlare di scienza, coinvolgere cittadini e studenti, trasformando la curiosità intellettuale in dedizione allo studio”. Sul rapporto tra scienza e scuola interviene anche la Professoressa Ledda, Prorettore dell’Università di Cagliari: “Appassionare la popolazione e creare un rapporto con la scienza è una sfida. Questo Festival cerca di colmare con successo un gap importante: comunicare la scienza con un linguaggio adatto a tutti”.   L’ingresso alle mostre e laboratori, gratuito con offerta libera, sarà possibile tutti i giorni dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 19

di Redazione | 29/10/2011

Pubblicità


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it