We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Ancona (Ancona) - Prevenire la guida sotto l’effetto di droga: la polizia municipale avvia un percorso formativo per i propri agenti. Attivita’ di prevenzione anche nelle scuole


E’ stato avviato  nelle scorse settimane un percorso formativo per gli agenti della polizia municipale di Ancona volto  a dotarli al termine del DRE, Drug Recognition Expert, ovvero un riconoscimento specifico, previsto anche da un protocollo internazionale, di esperto nell’accertamento di guida sotto sostante psicotrope. Il percorso è partito con tre incontri, l’ultimo ieri, tenuti dal professor Raffaele Giorgetti  medico legale e tossicologo forense dell’Università Politecnica delle Marche (coadiuvato dalla dott.ssa Carmela Centola) propedeutici alla predisposizione di un protocollo per operatori per la rilevazione dei soggetti alla guida sotto gli effetti dell’alcol o della droga. Utilizzando questo protocollo e maturando esperienza sul campo – riferisce testualmente una nota dell’Ufficio stampa del Comune di Ancona - gli agenti di polizia municipale potranno dotarsi del DRE. Sarà così la prima polizia municipale in Italia che, corredata di questi strumenti, avvierà un’attività di prevenzione più efficace contro la guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti. “Il nostro obiettivo – spiega l’assessore alla Polizia Municipale e Politiche per la Sicurezza, Fabio Borgognoni, - è innanzitutto di dotarci di uno strumento di prevenzione e in seguito di repressione. Per questo, dopo il completamento del percorso formativo curato dall’Università Politecnica, avvieremo l’attività sul campo con la formazione in strada. A partire dal prossimo settembre, gli agenti della PM terranno una serie di incontri nelle scuole superiori anconetane nel corso dei quali illustreranno agli studenti gli effetti deleteri che l’assunzione di sostanze stupefacenti provoca nell’organismo e gli effetti che producono su chi si mette alla guida di veicoli, siano essi motocicli o auto”.   “Il DRE è già operativo in altri paesi, soprattutto anglosassoni – spiega il professor Giorgetti – e consente di verificare e graduare lo stato di alterazione psicofisica dei soggetti alla guida dei veicoli. I controlli tossicologici forensi su strada volti alla prevenzione e repressione della guida sotto l’influsso di droghe hanno già dato importanti risultati anche a garanzia dei soggetti controllati. Quindi per la prima volta verrà applicato ad Ancona un sistema standardizzato procotocollato riconosciuto a livello internazionale”.

di Redazione | 09/05/2010

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it