We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Crosia (Cosenza) - Il Sindaco Gerardo Aiello in conferenza stampa replica a “Insieme per governare” e “Svolta”: su situazione economica del Comune, delibera Corte dei Conti e alienazione terreni comunali


di ANTONIO IAPICHINO - E’ arrivata la replica del sindaco di Crosia, Gerardo Aiello (nella foto) all’attacco dei giorni scorsi da parte del Gruppo consiliare di minoranza “Insieme per governare” e successivamente de “La Svolta”. Il primo cittadino ha espresso il suo pensiero  attraverso una conferenza stampa, tenuta nella sala consiliare della delegazione municipale di viale della Repubblica di Mirto, alla presenza anche di diversi cittadini e rappresentanti politici. Il preside Aiello ha esordito dicendo che la conferenza non è stata finalizzata a replicare ma ad analizzare la situazione economica del Comune. Ha spiegato che al suo insediamento ha optato per il non dissesto ed ha scelto la via meno comoda, del risanamento. Aiello ha detto espressamente che <<La Corte dei Conti non boccia il sindaco Aiello e la sua maggioranza e non colloca il Comune di Crosia nella fascia più bassa nel reting finanziario. La Corte dei Conti>>, ha aggiunto il sindaco, <<con delibera n.76/2011, evidenzia, come per tutti i Comuni le criticità di ognuno e per il Comune di Crosia recita testualmente: “La Corte dei Conti delibera di segnalare le suesposte criticità, invitando l’amministrazione, ove ritenuto, a svolgere gli atti consequenziali…”. Il controllo collaborativo della Corte dei Conti>>, ha proseguito il Sindaco, <<è diventato ormai ordinario; nei confronti del Comune di Crosia ma non solo. Vengono indicate eventuali criticità e sono sottoposti costantemente a verifica tutti gli Enti>>. Il primo cittadino ha spiegato che <<per quanto riguarda il Comune di Crosia non sono state segnalate irregolarità, ma solo criticità, risalenti, tra l’altro ad amministrazioni precedenti e aggravate soprattutto dall’Amministrazione Russo per la poca oculata gestione delle finanze comunali e i tanti discutibili comportamenti politico amministrativi attuati>>. E ha citato: <<utilizzo disinvolto dell’anticipazione; spese sottostimate (tra cui l’Enel); debiti fuori bilancio non riconosciuti anche se noti; applicazione dell’avanzo dell’amministrazione (ereditato dall’Amministrazione Forciniti di Euro 335 mila circa)>>. Il sindaco, inoltre, ha detto che per quanto attiene la criticità relativa alla mancata estinzione dell’anticipazione di cassa nell’anno, il consigliere Russo è il padre (nel senso che è scaturita dalla sua gestione)>>. Ha precisato che <fino al 2004 l’anticipazione è stata restituita interamente nell’anno, mentre dal 2005 non è stata estinta ed è stata utilizzata dal sindaco Russo e dal suo staff contabile provocando: impossibilità di restituzione entro l’anno e maggiori spese per interessi>>. In merito ad alcuni punti (3- 4 e 5) rilevati dalla Corte dei Conti, Aiello ha evidenziato che <<tali criticità esistevano anche nella gestione Russo >>. Inoltre, il Sindaco ha fatto notare che <<Il permanere degli equilibri di bilancio 2011 è stato approvato con la stessa prassi in cui è stato approvato dall’amministrazione precedente, ossia, senza l’attestazione dell’ufficio tecnico dell’esistenza o meno dei debiti fuori bilancio>>. Aiello ha detto che l’attuale amministrazione <<punta su una decisa e seria azione di recupero dell’evasione e dei crediti ancora riscuotibili e una decisa presa di posizione nei confronti delle cause e dei responsabili delle irregolarità delle procedure>>. Poi il riferimento ai terreni comunali: <<Gli ignoranti>>, ha detto il Sindaco, <<confondono l’azione di demolizione sul demanio, avvenuta nel 1989, e questa azione che tratta beni comunali di proprietà che sono di per sé alienati perché concessi per ora in formule trentennali, ma di sicura proroga. E’ comunque una piaga dei canoni non incassati e offre ai concessionari la possibilità di riscattare un bene che è già di fatto gestito>>: Infine un cenno alla ipotetica crisi amministrativa: <<Si tranquillizzi Russo e si tranquillizzi La Svolta. La crisi ci sarà se lo deciderà la maggioranza, non loro, e per adesso c’è voglia di vincere la scommessa che ha regalato il più largo consenso alle elezioni>>.

di Redazione | 18/10/2011

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia IonioNotizie per la tua pubblicità bcc mediocrati x50


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it