We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Pescara (Pescara) - Avvio intervento di riarredo arboreo riviera nord, il pensiero del consigliere delegato al Verde Gianni Santilli


“Tigli, tamerici, corbezzoli e pini marittimi: tornano gli alberi sulla riviera nord di Pescara dopo la strage di palme provocata negli anni scorsi dal punteruolo rosso. Le operazioni di riarredo del patrimonio arboreo sono iniziate appena ieri sul lato monte del lungomare nord, nel tratto compreso tra la Rotonda Paolucci e piazza Primo Maggio, all’altezza della Fontana ‘La Nave’ del maestro Cascella, e l’intervento è stato affidato all’impresa Martinelli, con un investimento complessivo pari a 92mila euro. Quelle piante torneranno finalmente a ombreggiare il nostro litorale già dalla prossima estate”. Lo ha detto il consigliere comunale delegato al Verde Gianni Santilli ufficializzando l’apertura del cantiere. “Purtroppo – ha ricordato il consigliere Santilli – l’emergenza del punteruolo rosso ha rappresentato una mannaia per quelle città che come Pescara avevano puntato il proprio arredo arboreo rivierasco sulle palme canariensis, piante scenografiche e straordinarie distrutte dall’emergenza del punteruolo rosso che ha investito tutto il paese e che a Pescara è diventata ormai una patologia endemica, forse perché sottovalutata nei primi anni, visto che l’insetto è sbarcato nel capoluogo adriatico già nel 2007. Complessivamente, in quattro anni, Pescara ha perso 200 palme, in particolare sulla riviera nord e sud, 700 quelle che ancora costituiscono il nostro patrimonio arboreo e che a partire dalla scorsa primavera sono state sottoposte a trattamenti ciclici fitosanitari con l’utilizzo dei nuovi prodotti autorizzati dal Ministero dell’Ambiente. Il cambio di stagione e l’arrivo dell’autunno ha permesso di verificare la presenza di altre 18 palme morte, in cui le larve dell’insetto sono cresciute all’interno della pianta nel corso dell’estate attaccandone il meristema, palme che ora dovremo abbattere con urgenza, adottando tutte le misure di cautela, per impedire che l’insetto si trasferisca su altre piante vicine. Ma nel frattempo l’amministrazione ha aperto il cantiere per il ripopolamento verde del litorale con nuove piantumazioni di alberi adulti, proprio per restituire l’aspetto verde alla nostra riviera. In particolare l’impresa Martinelli, che si è aggiudicata l’appalto, sta effettuando l’intervento nel tratto di litorale nord compreso tra la Rotonda Paolucci e piazza Primo Maggio: sul lato monte si stanno piantumando esemplari di Tigli, Lecci, Tamerici, Corbezzoli, Mimose e Pini. L’intervento, che prevede una spesa complessiva pari a 92mila euro, comprende anche la piantumazione di Ligustri in via Alfonso Da Vestea, a Porta Nuova, di Lecci in viale Marconi con la semina dei prati e la fornitura e messa a dimora di fiori stagionali. Contestualmente partirà un nuovo ciclo di trattamenti fitosanitari sulle palme”. E non basta: “Dal prossimo 10 ottobre – ha proseguito il consigliere Santilli – partirà infatti la potatura di tutti i lecci in corso Vittorio Emanuele, potature che dopo il 15 novembre interesseranno tutti i quartieri cittadini”.

di Redazione | 25/09/2011

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it