We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Crosia (Cosenza) - Il Comune è pronto per il Censimento generale della popolazione e delle abitazioni


di ANTONIO IAPICHINO - Il Comune di Crosia è pronto per il censimento generale della popolazione e delle abitazioni. Il Dirigente dell’Ufficio comunale di censimento, Alfredo Simonetti, ha informato i cittadini che l’Istat, Istituto nazionale di statistica, sta provvedendo, tramite Poste italiane, alla consegna dei questionari, per il  15° Censimento 2011. Ha spiegato che la spedizione dei modelli terminerà il 22 ottobre prossimo. La data di riferimento del Censimento è il  9 ottobre, pertanto, tutte le informazioni da inserire dovranno essere riferite a tale data. Nel caso in cui il vettore postale non sia riuscito a consegnare il questionario, il medesimo sarà consegnato a casa direttamente dai rilevatori comunali. La restituzione dei questionari, regolarmente compilati, può essere effettuata dal 9 ottobre al 20 novembre come segue: tramite web, collegandosi al sito dell’Istat mediante la password fornita con il questionario cartaceo; presso il centro Comunale di raccolta (CCR), sito in Viale della Repubblica - Delegazione Municipale di Mirto; presso gli uffici postali. Per facilitare e promuovere la compilazione web dei questionari  sono state predisposte presso l’Ufficio comunale di censimento, nella delegazione municipale di Mirto, n. 2  postazioni internet e ogni interessato può usufruirne attraverso l’ausilio degli operatori addetti. A partire dal 9 ottobre e fino alla data di chiusura delle operazioni censuarie, questo Ufficio provvederà all’invio dei rilevatori sul territorio comunale, per la rilevazione degli edifici, per tutte le altre operazioni previste dal Piano Generale di Censimento (PGC) e per assicurare l’assistenza alla compilazione dei questionari, ove richiesta. I  10  rilevatori, nominati da questo Ufficio, sono autorizzati a recarsi presso le famiglie e le convivenze  e sono riconoscibili grazie a un distintivo indicante il loro nome, cognome, codice rilevatore e foto. Simonetti ricorda che l’obbligo di fornire risposte per il Censimento è sancito dall’art. 7, del D.Lgs. n. 322/89 e che  la violazione di tale obbligo comporta l’applicazione di sanzioni pecuniarie e amministrative. Le informazioni fornite in occasione del Censimento  saranno tutelate dalle disposizioni in materia di segreto statistico e sottoposte alla legge sulla protezione dei dati.

di Redazione | 24/09/2011

Pubblicità


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it