We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Modena (Modena) - Mobilità sostenibile, quali strategie per il futuro. Giovedì un convegno organizzato dall’Assessorato all’Ambiente


Prosegue sino a sabato 24 settembre a Modena, e in altre duemila città europee, la Settimana della Mobilità Sostenibile, manifestazione giunta alla decima edizione. Per l'occasione il Comune di Modena ha organizzato il convegno "Il motore del Cambiamento. Quali strategie integrate per la mobilità sostenibile?" che si svolgerà giovedì 22 settembre, dalle 14.30, nella sala del Consiglio comunale in piazza Grande. Molte gli interventi significativi, come quello di Sonja Kahlmeier, ricercatrice dell'Università di Zurigo e di Alfredo Peri, assessore regionale alla Mobilità, che si occuperà della mobilità nei suoi diversi aspetti e della scelta di muoversi a piedi, in autobus o in bicicletta per migliorare non solo l'ambiente, ma anche la qualità della vita dei cittadini.  "Il convegno è stato pensato per offrire spunti nuovi all'interno di un panorama più ampio di quello locale - commenta Simona Arletti, Assessore all'Ambiente del Comune di Modena. In particolare l'intervento della professoressa Kahlmeier proporrà un metodo concreto di efficacia ambientale e di salute delle politiche sulla mobilità sostenibile. L'Organizzazione Mondiale della Sanità richiama ogni paese - conclude l'assessore - a sviluppare queste politiche per ridurre le malattie correlate all'inquinamento e gli incidenti stradali. A Modena vogliamo accettare la sfida e provare a misurare, conti alla mano, l'efficacia di queste iniziative".  Il convegno "Il motore del Cambiamento" inizierà con l'introduzione di Simona Arletti, coordinatrice dell'iniziativa. Il lavori del convegno saranno aperti dall'intervento di Daniele Sitta, assessore alla Mobilità, cui seguirà Maurizio Maletti, presidente di Amo. Previsti poi interventi sui progetti per la mobilità sostenibile studiati per le scuole di Modena con l'esposizione di Ana Maria Solis, Ufficio Agenda 21, e Natale Indelicato, Ufficio Città Sane. Prenderà poi la parola Dania Iori insegnante, e Annie Cristoforetti, dell'XI Circolo Didattico di Modena, in rappresentanza dei genitori. Alessandro Protasoni, del Gruppo Hera, illustrerà il nuovo progetto regionale sulla mobilità elettrica. Il presidente dell'Associazione Democrazia dal basso Alfredo Negri presenterà il progetto "Nonnibus" per la terza età. Seguirà l'intervento in videoconferenza di Sonja Kahlmeier dell' Istituto di medicina sociale e preventiva - Unità attività fisica e salute dell'Università di Zurigo che presenterà "H.E.A.T.", un innovativo strumento che permette di analizzare la ricaduta economica e sulla salute delle buone pratiche per la mobilità sostenibile. Andrea Abate di UISP Modena parlerà della "sostenibilità ambientale degli eventi sportivi". Seguirà il dibattito e le conclusioni saranno affidate ad Alfredo Peri, assessore alla Mobilità della Regione Emilia Romagna. Parallelamente in piazza Mazzini il Gruppo Hera esporrà mezzi elettrici aziendali e privati per promuovere la campagna "Hera della mobilità elettrica", il progetto a sostegno dello sviluppo sostenibile dei trasporti inserito nel programma "Mi muovo elettrico" della Regione Emilia Romagna."  "Cambia Marcia! La Settimana Europea della mobilità Sostenibile" è organizzata dall'Assessorato all'Ambiente del Comune di Modena, Ufficio Città Sane, Agenda 21, CEASS L'Olmo e Progetto Europa in collaborazione con Regione Emilia Romagna, Amo, Gruppo Hera, UISP e Conad.

di Redazione | 20/09/2011

Pubblicità

Nuovo libro Francesco Russo (autore) Sulle sponde opposte del fiume bcc mediocrati x50 vendesi tavolo da disegno studio sociologia


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2021 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it