We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Longobucco (Cosenza) - Una nuova forestazione per il rilancio della montagna. Svolto un convegno di ZonaDem


di FRANCESCO MADEO -  “Una nuova Forestazione per il rilancio della Montagna”. E’stato qesto il tema del convegno svoltosi a Longobucco su iniziativa di “ZonaDem”, area politico-programmatica del Partito democratico, che fa capo al vicepresidente della provincia Mimmo bevacqua. Il dibattito coadiuvato da Piero Covello,  del coordinamento ZonaDem, si è avvalso degli interventi dell’assessore regionale alla Forestazione Michele Trematerra, del sindaco di Longobucco Luigi Stasi, del Direttore del Parco Nazionale della Sila Michele Laudati, del segretario regionale della Cgil Massimo Covello e del segretario gnerale della Cisl di Cosenza Tonino Russo.  Il sindaco di Longobucco ha sostenuto che “ Longobucco è una comunità senza futuro se non si valorizza e tutela il territorio, attraverso il rilancio del lavoro idraulico-forestale.  Il comune –ha affermato- si è candidato con progetti seri ed è in attesa che la Regione li valuti e finanzi”. Tonino Russo della Cisl ha sostenuto che “finalmente la politica ritorna a parlare di forestazione e di momntagna”. Il presidente del Parco Sila Michele Laudati, nel suo intervento, ha affermato che “il binomio Montagna-Forestazione”, va ripensato al fine di preservare il patrimonio e difendere i luoghi. Il lavoro forestale per la Regione ha rappresentato una vera pagina di storia economica e sociale di cui andare orgogliosi”. Massimo Covello della Cgil ha sostenuto che “la regione Calabria deve superare immediatamente uno sterile dibattito sui contenziosi e deve occuparsi dei contratti. Serve un piano straordinario per il lavoro Forestale ed idraulico con l’obiettivo di portare a diecimila i lavoratori impegnati in funzioni protettive e produttive. Serve –ha sostenuto Covello- una nuova legislazione per la montagna che valorizzi la comunità rurale e razionalizzi le competenze istituzionali”. Nel dibattito sono intervenuti i rappresentanti locali di Cgil e Cisl Baratta e Sapia. Il vice presidente della provincia Mimmo bevacqua, ha tenuto a precisare che “ZonaDem è una fucina di elaborazione culturale a sostegno della buona politica anche a Longobucco dove occorre ricostitruire il tessuto sociale coeso e sereno”. Nel merito, ha sostenuto che “serve una nuova programmazione del settore, con una politica nazionale e regionale adeguata”. L’assessore Trematerra in conclusione ha annunciato la volontà di organizzare una iniziativa regionale di confronto fra tutti gli attori istituzionali, politici, sociali sui temi della montagna e della Forestazione”. Ha sostenuto “di compiere una scelta culturale in difesa del territorio contro quella del “malaffare”. Serve –ha sostenuto l’assessore regionale- mettere a regime la qualificazione della spesa puntando sulla specializzazione dei forestali. Serve –ha concluso- una vera riforma strutturale anche per superare limiti antichi che è mia intenzione portare a compimento col consenso di ttte le parti”.

di Francesco Madeo | 27/09/2011

Pubblicità

Convocato il Consiglio comunale

Rossano: Convocato il Consiglio comunale

Cosenza, 27/09/2011
di Redazione

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it