Prima Pagina

SIRACUSA 22-03-10

Domani conferenza stampa di presentazione del progetto "Primo intervento"

Dal 23 marzo al 2 aprile 2010 i due artisti lavoreranno all’interno di Montevergini e la loro azione, ripresa in video, sarà visibile in simultanea da un monitor esterno (via santa Lucia alla Badia); "Primo Intervento" si inaugurerà il 3 aprile 2010 alle ore 19 per concludersi il 25 aprile 2010. L’esposizione vedrà il contributo di installazioni e video riguardanti la stessa azione di recupero del sito. Primo intervento è - riferisce testualmente una nota della Galleria Civica d’Arte Contemporanea Montevergini - un progetto che vuole affermare il legame tra l’arte e il contesto urbano e sociale, tra gli artisti e la città e che aspira ad essere un dispositivo di riflessione sull’uso e il valore del museo d’arte contemporanea quale luogo di emanazione di idee riferite al tessuto sociale e all’evoluzione della città di Siracusa: una riflessione non unicamente teorica, tra arte e esperienza. I due artisti, Sebastiano Mortellaro e Stefania Zocco, lavoreranno alla rimozione di detriti inerti e ripulitura del cortile e degli ambienti interni della Galleria Civica d’Arte Contemporanea Montevergini di Siracusa a partire dal 23 marzo 2010. L’intervento sul sito di Montevergini, finalizzato a restituirlo alla sua funzione, vuole essere un atto etico ed estetico ad un tempo. La Galleria Civica d’Arte Contemporanea, istituita nel 1997, fa parte dell’A.M.A.C.I., associazione che riunisce i più importanti musei d’arte contemporanea italiani. Situata nel centro storico di Ortigia, ha sede presso l’ex convento di Montevergini, le cui origini risalgono al XIV secolo. Negli anni novanta, l’edificio è stato restaurato e destinato ad ospitare mostre d’arte contemporanea. Restano tuttora visibili i segni della presenza monastica, in alcuni elementi architettonici quali le grate della sala d’ingresso e l’abside settecentesco della chiesa a navata unica annessa al convento, che è oggi la sala espositiva principale.